“Idee per Ragusa” sceglie Francesco Barone

0

Tra quelli che non aspettano l’esito delle Politiche per scaldare i motori e mettere in moto la macchina delle amministrative c’è il movimento “Idee per Ragusa”, che alla sua prima presentazione pubblica non fa nulla per dissimulare il proprio legame diretto con l’ex assessore del Comune di Ragusa Francesco Barone.

 

In calce al documento con cui il movimento si presenta all’attenzione dell’opinione pubblica ragusana, infatti, ci sono decine di firme con cui i fondatori hanno proposto a Barone di assumere il ruolo di guida politica del progetto, traghettandolo fino all’appuntamento di maggio: “Barone – si legge – si è dimostrato persona seria e fattiva, sempre attento  a trattare con senso di responsabilità esclusivamente istituzionale le questioni prioritarie per la città e ad aprire su queste un confronto schietto, aperto e scevro da logiche meramente elettorali o di appartenenza. Riteniamo che Barone sarebbe in grado di interpretare al meglio le esigenze della città in questo particolare momento storico e per questo potrebbe legittimamente ambire a un ruolo di primo piano nel contesto delle prossime amministrative, lavorando per un’ampia aggregazione di forze intorno al progetto che gli proponiamo di condividere”.

 

E già il movimento si propone come una “aggregazione di forze”, presentandosi come un collettore delle “migliori risorse umane e intellettuali che la società civile ragusana è in grado di esprimere”.

Tra le intenzioni dei fondatori, si fa già presente quella di “attivare un laboratorio programmatico”, attraverso l’organizzazione di incontri tematici su punti strategici: “Si tratta in particolare della programmazione e dello sviluppo urbanistico; della valorizzazione del territorio con riguardo alle risorse archeologiche e ambientali; della viabilità e della riqualificazione dei centri storici; e – cosa tra le più importanti – dell’occupazione giovanile attraverso la consulenza e l’accesso a bandi e ad altre forme di finanziamento”.

 

Ma il dato politico resta quello più interessante, per il ruolo che questo neonato movimento potrebbe avere una volta che si sarà effettivamente palesato e concretizzato il legame con Barone, che potrebbe aprirsi attraverso questo varco l’ingresso ufficiale nella competizione per Palazzo dell’Aquila.

Al momento il diretto interessato preferisce non rilasciare dichiarazioni, riservandosi – lui sì – di pensare alle amministrative solo dopo le politiche.

 

 

 

Pubblichiamo il testo integrale di “Idee per Ragusa”

 

 

 

 

 

 

Il progetto civico “Idee per Ragusa” nasce per promuovere non solo il dibattito cittadino ma anche il coinvolgimento diretto delle migliori risorse umane e intellettuali che la sua società civile è in grado di esprimere. La partecipazione alla sua costituzione di molte e autorevoli componenti di questa società, fa sì che questo progetto nasca già grande.

Attraversando con una rappresentanza talmente solida e composita la “realtà” ragusana, contiamo di poterci proporre come punto di riferimento attivo e positivo per altrettante risorse ed energie che a Ragusa vivono e operano costruttivamente, contribuendo con la loro serietà e la loro dedizione, con la loro professionalità e la loro competenza, in molti casi anche con il loro talento e la loro passione, ad una crescita non è solo individuale ma anche collettiva. Non a caso scegliamo di utilizzare il termine “realtà”, perché è delle cose reali della nostra città che vogliamo occuparci, con la visione e il linguaggio di chi la vive ogni giorno al livello concreto delle famiglie e delle imprese, senza rinunciare a scegliere – come ognuno fa nel proprio contesto privato e lavorativo – con quali strumenti superare un momento di difficoltà e verso quale direzione condurre i passi per il proprio futuro.

La realtà che noi conosciamo è quella di una Ragusa vivace e dinamica, che si poggia su un tessuto sociale sano, robusto e reattivo. Se è vera questa premessa, l’eterogeneità di chi la rappresenta diventa motivo di grande arricchimento e trova la sua sintesi nella volontà comune di partecipare alla costruzione di una Ragusa più vivibile nel presente e più ambiziosa per il futuro.     

 

In questo senso “Idee per Ragusa” si costituisce come un collettore di idee e un laboratorio programmatico.

In vista delle elezioni amministrative, questo laboratorio sarà reso operativo attraverso incontri tematici sugli argomenti che abbiamo unanimemente considerato strategici per i prossimi anni di governo e rispetto ai quali riteniamo che ci si debba porre con atteggiamento responsabile, maturando conoscenze e consapevolezze nel confronto con gli esperti, nell’acquisizione delle proposte, nella comparazione delle soluzioni possibili: si tratta in particolare della programmazione e dello sviluppo urbanistico; della valorizzazione del territorio con riguardo alle risorse archeologiche e ambientali; della viabilità e della riqualificazione dei centri storici; e – cosa tra le più importanti – dell’occupazione giovanile attraverso la consulenza e l’accesso a bandi e ad altre forme di finanziamento.

 

Le persone che hanno fondato il progetto civico “Idee per Ragusa” intendono partecipare al lavoro della “Politica” – tornando ad interpretarla con spirito autentico – per offrire un contributo alle scelte e impegnarsi nella realizzazione dei risultati che riguardano tutti.

Ferme restando l’apprezzabile vivacità del dibattito politico e le opportunità che derivano dall’aver ricollocato Ragusa al centro dei circuiti decisionali, crediamo che oggi la nostra città abbia bisogno di superare la stagione delle turbolenze e delle manovre politico-elettorali, per rientrare in una fase lunga di sana e stabile amministrazione.

Per questo “Idee per Ragusa” vuole impegnarsi a coniugare la necessità che la guida di questa fase sia nelle mani di soggetti affidabili con l’altrettanto ineludibile necessità che questi soggetti rappresentino pienamente l’identità del progetto e siano quindi più vicini alla città reale e alla società civile. Senza inseguire l’idea di una “rivoluzione” o peggio ancora di una “rottamazione”, preferiamo – con sobrietà ed equilibrio – riferirci a personalità che siano in grado di coniugare l’esperienza nell’azione amministrativa con il necessario rinnovamento dei metodi con cui essa si manifesta e si traduce nelle decisioni per il bene comune.

 

Per questi motivi “Idee per Ragusa” ha individuato la propria guida ideale nell’ex assessore Francesco Barone, a cui ha già proposto la presidenza del movimento.

Barone, nella sua già lunga attività amministrativa si è dimostrato persona seria e fattiva, sempre attento – a differenza di altri – a trattare con senso di responsabilità esclusivamente istituzionale le questioni prioritarie per la città e ad aprire su queste un confronto schietto, aperto e scevro da logiche meramente elettorali o di appartenenza. Per le qualità di buon amministratore, dimostrate sul campo di ogni delega che gli è stata affidata, e soprattutto per la capacità di coinvolgimento con cui ha saputo attivare e far crescere reti di collaborazioni, facendo davvero del Comune di Ragusa una casa per i cittadini, riteniamo che Barone sarebbe in grado di interpretare al meglio le esigenze della città in questo particolare momento storico e per questo potrebbe legittimamente ambire a  un ruolo di primo piano nel contesto delle prossime amministrative, lavorando per un’ampia aggregazione di forze intorno al progetto che gli proponiamo di condividere.

 

Siamo fiduciosi nell’esito positivo di questa nostra proposta e pronti a lavorare affinché le nostre “idee per Ragusa” trovino al più presto la loro attuazione nel contesto del governo della città.

 

 

Documento firmato dai fondatori di “Idee per Ragusa”