Rizza: “La situazione finanziaria non è a rischio”

0

I tanti interventi e le conseguenti polemiche sorte attorno alla situazione finanziaria del Comune di Ragusa, ha indotto ieri pomeriggio il commissario straordinario Margherita Rizza a relazionare in consiglio comunale. Nonostante le difficoltà, la Rizza ha spiegato che la situazione finanziaria dell’ente non è a rischio, diversamente da quanto sta accadendo in altri comuni siciliani.  Il commissario ha chiarito che non vi è nessun ricorso all’anticipazione di cassa, che le procedure di stabilizzazione già sono definite e che le problematiche dei rifiuti sono sotto controllo. Il commissario ha poi rimarcato che il Comune, per quanto attiene i servizi indispensabili, ha adempiuto agli obblighi di legge mantenendo anche quelli socialmente rilevanti. La Rizza ha però evidenziato che, pur non essendo dinnanzi a dissesto o predissesto, il Comune ha comunque tre ordini di problemi: crisi di liquidità, violazione del patto di stabilità, accertamento residui attivi e passivi. “In merito alla disponibilità di cassa, ad oggi stimata in 5 milioni di euro, si registra la difficoltà di incasso legata alla crisi in atto – ha detto la Rizza – Questa crisi di liquidità è legata alla progressiva e drastica riduzione dei trasferimenti statali e regionali agli enti locali”. Sulla violazione del patto di stabilità, il commissario ha ricordato che “tale criticità  è scaturita dalla riduzione dei trasferimenti .Purtroppo tale sforamento, sebbene non ancora esattamente quantificato, comporterà l’applicazione delle sanzioni previste dal Ministero”. Ultimata la relazione, il consiglio ha votato all’unanimità l’aggiornamento dei lavori al prossimo giovedi, per consentire gli interventi dei consiglieri comunali che hanno chiesto una settimana di tempo per ulteriori approfondimenti.