Rissa al Pronto soccorso: tre sciclitani rinviati a giudizio

1

Il gup ha accolto la richiesta del pm Gaetano Scollo e rinviato  a giudizio  tre sciclitani finiti davanti al giudice per le udienze preliminari Maria Rabini con l’accusa di lesioni gravi, ingiurie e minacce reciproche. Nell’ottobre del 2011, G. ed M. C., padre e figlio, litigavano violentemente con I. M., tanto da dover ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale della loro città. Ritrovatisi lì per farsi medicare, i tre riprendevano la discussione e ad un certo punto, non si sa come né da dove, spuntava una mazza da baseball che finiva sbattuta sul capo dell’incolpevole I.S, che si era semplicemente prestato ad accompagnare l’amico al pronto soccorso. Dovranno comparire davanti al giudice penale il prossimo 22 luglio.