Ricettazione d’auto d’epoca: due rosolinesi patteggiano la pena

0

Auto d’epoca che fanno gola. Hanno chiesto di patteggiare la pena i rosolinesi  Carmelo Garofalo ex commerciante di 41  anni, difeso dall’avvocato Enrico Platania, e Domenico Franzò meccanico di 44 anni, difeso dall’avvocato Giovanni Giuca (nella foto). I due hanno dovuto rispondere davanti al got Corrado Celeste, vpo Diana Iemmolo, dei reati di ricettazione e violenza a pubblico ufficiale. I fatti, per i quali vennero anche arrestati, accadevano il 18 agosto del 2012 quando venivano fermati ad un posto di controllo dei carabinieri sulla Rosolini/Modica. I militari si erano insospettiti perché trainavano in malo modo una Fiat 500 d’epoca. I due però non si fermavano ed anzi tentavano la fuga. Il Garofalo ha patteggiato la pena di un anno e mezzo di reclusione, il Franzò, che ha già risarcito il danno causato nel divincolarsi ad uno dei due militari, la pena di un anno di reclusione.