Giovanni Cosentini a confronto con i veterinari

0

Ancora il settore agroalimentare sotto la lente di ingrandimento di Giovanni Cosentini, candidato a sindaco sostenuto da “Il Megafono”, “Territorio”, “Ragusa Domani”, Udc e Pd. Un incontro con alcuni esponenti della professione veterinaria si è reso utile per ampliare il discorso sul rilancio di uno dei comparti produttivi portanti dell’economia iblea. Presenti oltre il candidato sindaco anche il deputato regionale Nello Dipasquale e il candidato nella lista Territorio, Mario Galfo, consigliere comunale uscente. “Dopo una serie di incontri con gli imprenditori agricoli – afferma Cosentini – volevamo dare spazio alle istanze dei molti validi professionisti ragusani che conoscono le esigenze sia del comparto agricolo che del mondo della zootecnia. L’incontro con le varie realtà cittadine è sempre molto entusiasmante. Fondamentale infatti, per chi vuole governare Ragusa, sentire le ragioni del territorio e dare ascolto alle varie esigenze ed opportunità dei diversi comparti produttivi. Di questi incontri ne faremo ancora molti poiché, come spesso ripeto, il nostro programma non è un documento chiuso ma in continuo divenire, pronto ad arricchirsi sempre di nuovi spunti provenienti dai cittadini. Un candidato a sindaco non può avere la presunzione di ritenere le proprie proposte, e quelle della squadra che lo affianca, esaustive ma deve fino all’ultimo giorno adeguarle al comune sentire della gente per una amministrazione oculata”. “La campagna elettorale è anche occasione di poter ritrovare gli elettori che ci hanno sempre sostenuto perché hanno condiviso la nostra azione politica ed il percorso fatto in questi anni – sottolinea l’onorevole Dipasquale – un periodo importante che ha visto il volto della città cambiare. Adesso Ragusa necessita di una nuova fase e di una grande squadra, come quella che si è creata attorno a Giovanni Cosentini. Mentre ancora c’è chi ha appena definito un programma, noi andiamo avanti con una coalizione che lavora da tempo e che da tempo incontra la comunità. Un’azione capillare nel cercare di coinvolgere i cittadini al nostro progetto politico, nonostante le difficoltà dovute alla crisi economica. Mi permetto di dire però – conclude – che noi ci siamo sempre stati, abbiamo sempre lavorato vicino ai cittadini e vicino alle diverse esigenze della comunità”.