Rapinano connazionale, arrestati tre rumeni

0

Picchiato e rapinato, nel tardo pomeriggio di ieri, un romeno di 54 anni, residente a Vittoria in uno dei caseggiati abbandonati in via Cavalieri di Vittorio Veneto. Nel volgere di poche ore, gli agenti del commissariato di polizia di Vittoria hanno rintracciato i presunti aggressori, per i quali sono scattate le manette per rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di Attila Szekely, 37enne incensurato e dei due pregiudicati Costel Filiche di 43 anni e Alin Nicolae Paunescu di 21. Entrambi appena due mesi fa erano stati arrestati dalla Polizia per gli stessi reati commessi a danno di un altro connazionale di 32 anni. Determinante nei fatti accaduti ieri il ruolo di un gruppo di giovani che hanno notato, in quella zona, un uomo con il volto completamente insanguinato. Subito gli prestano soccorso e chiamano la Polizia. Dalla testimonianza della vittima, gli agenti ricostruiscono quanto accaduto. Nella casa vivono in quattro, tutti romeni, qualcuno pare abbia alzato il gomito e chiede del denaro alla vittima, che lo custodisce nel suo marsupio. Quest’ultimo non ha intenzione di dividere i soldi con gli altri e si oppone alle richieste sempre più pressanti. Gli altri tre si adirano, diventano violenti e colpiscono il coinquilino con pugni al volto cercando di sottrargli il marsupio. Il 54enne dovrà poi far ricorso alle cure sanitarie per traumi facciali multipli e ferita lacero contusa al labbro inferiore.

Rintracciati i tre aggressori che oppongono resistenza agli agenti, vengono ammanettati, portati in Commissariato, fotosegnalati dalla Polizia Scientifica e tratti in arresto per i reati di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.