Arrestato a Comiso tunisino con due dosi di eroina

0

I militari hanno anche trovato e sequestrato 510 euro, considerati il provento della vendita dello stupefacente. Il servizio è stato svolto con il supporto delle unità cinofile di Catania. La perquisizione è stata effettuata al termine di un’attività di osservazione durata qualche giorno, nel corso della quale i militari avrebbero accertato che l’immigrato avrebbe ceduto più dosi della stessa sostanza a diversi giovani tossicodipendenti della zona, ad un prezzo variabile dai 70 ai 90 euro al grammo. Gli acquirenti, originari di Ragusa e Caltagirone, sono stati segnalati alla Prefettura. Nel corso dell’operazione sono stati anche sequestrati i due cellulari trovati in possesso del tunisino in cui erano inserite le SIM relative ai numeri utilizzati dagli acquirenti per contattare lo spacciatore.

Il 28enne era già noto ai Carabinieri per essere stato tratto in arresto il 25 giugno dello scorso anno poiché sorpreso, sempre, con 2 dosi di eroina, che per le modalità di taglio e rinvenimento nonché per la condotta rilevata in sede di indagini, appariva non destinata ad uso esclusivamente personale. Lo scorso maggio, inoltre, era stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Ieri, a seguito della sua condotta e alla luce dei pregiudizi penali, il tunisino è stato arrestato e portato in caserma. Al termine delle formalità di rito è stato poi rimesso in libertà su ordine della Procura rimanendo comunque a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea, davanti la quale dovrà rispondere di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. La droga sequestrata verrà inviata al Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne l’effettiva composizione.