Europei senza medaglie per Giorgio Avola

0

Si chiude senza medaglie l’europeo di Zagabria per Giorgio Avola e per la nazionale italiana di fioretto maschile che, ad esclusione del bronzo conquistato nella prova individuale da Andrea Baldini, esce dalla manifestazione continetale senza particolari acuti.
La stanchezza, dopo una stagione lunghissima inizia a farsi sentire e non è un caso che (oltre ad Avola) anche gli altri due azzurri Cassarà ed Aspromonte non siano riusciti a mettere i piedi sul podio, come in passato ci avevano abituato.
Nella prova individuale l’allievo del Maestro Migliore aveva iniziato con un buon girone eliminatorio prima di superare nei match di eliminazione diretta prima l’austriaco Pranz con il punteggio di 15-10 e successivamente l’ucraino Pobregniak per 15-12.
Nel match per accedere al tabellone dei quarti di finale Avola è stato sconfitto per 15-11 in un derby tutto azzurro contro il compagno di squadra Valerio Aspromonte, successivamente battuto dal russo Cheremisinov per le semifinali che sarebbero valse una medaglia.
Anche nella prova a squadre il rendimento dei campioni olimpici non è stato all’altezza delle aspettative e delle concrete possibilità di un team che negli ultimi anni ha vinto davvero tutto. L’Italia è stata subito eliminata ai quarti di finale uscendo sconfitta dalla Polonia con il punteggio di 45-40.
Nonostante la fisiologica necessità di una pausa per il recupero di energie fisiche e nervose, Giorgio Avola sarà nuovamente in pedana tra 48 ore in Turchia, a Mersin, per i Giochi del Mediterraneo dove sabato 22 giugno rappresenterà l’Italia nella prova individuale di fioretto maschile. Concluso questo impegno inizierà per Avola e per tutta la nazionale di fioretto un lungo mese di luglio in ritiro a Norcia per preparare al meglio i Campionati del Mondo che dal 5 al 12 agosto si svolgeranno a Budapest.