Incendiato il chiosco del lungomare di Sampieri

2

Non sembrano esserci dubbi sulla matrice dolosa dell’incendio che, all’alba di stamani, ha distrutto lo storico chioschetto del lungomare di Sampieri.
L’inaugurazione, in vista della nuova stagione estiva, era prevista per domani.

Alle 6.04 di oggi la sala operativa 115, ha ricevuto la segnalazione e disposto l’invio della squadra operativa del distaccamento di Modica presso il lungomare di Sampieri. Data la struttura del chiosco è stato disposto l’invio di una seconda squadra da Ragusa con al seguito una autobotte.
La natura della struttura lignea ha consentito al personale dei Vigili del Fuoco un intervenuto solamente per circoscrivere l’incendio evitando che si propagasse, ma il chiosco è andato distrutto.
Le operazioni di spegnimento si son concluse intorno alle 9.20.

I Carabinieri stanno invece svolgendo le indagini per accertare la chiara dinamica dell’accaduto.

Il sindaco di Scicli Franco Susino ha espresso stamani solidarietà ai proprietari del chiosco incendiato stamani a Sampieri ad opera di ignoti, definendo vigliacco l’atto intimidatorio.

Il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Sergio Magro, esprime preoccupazione: “Una situazione davvero incresciosa – afferma – che ci spinge a chiedere alle forze dell’ordine di accendere i riflettori sull’episodio. Nel manifestare solidarietà ai titolari del chiosco, ci chiediamo quali siano le ragioni che hanno proiettato il versante sciclitano, in quest’ultimo periodo, al centro dell’attenzione per vicende che, purtroppo, nulla hanno a che vedere con la promozione territoriale”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente della sezione Ascom di Scicli, Daniele Russino. “La stagione estiva sta per entrare nel vivo nella borgata di Sampieri – afferma – e, subito, ci siamo dovuti confrontare con un episodio del genere. E’ un pessimo segnale. Speriamo che possa essere chiarito nell’immediato quanto accaduto. Come sempre in occasioni del genere, la nostra associazione starà vicino agli operatori colpiti evidenziando la necessità di identificare tutti quei fenomeni che creano un grave scompenso sociale ed economico, come quello che, purtroppo, ha colpito il lungomare di Sampieri”.