Alla Pascoli va di scena la IV edizione del City Camp

0

Sono ben 51 i partecipanti alla terza edizione del , la vacanza-studio organizzata dall’Associazione culturale linguistica educazional (A.C.L.E.), promossa a Ragusa grazie alla ormai consolidata e fattiva collaborazione dell’Istituto comprensivo G.Pascoli, di cui è dirigente Rosario Pitrolo, che si tiene nei locali della scuola e nei Giardini iblei, da lunedì scorso e sino a venerdì. Il City Camp di casa nostra ricalca, per quanto possibile, le orme degli storici e rinomati camp formativi che ogni estate si svolgono in tutta la Gran Bretagna, e vuole offrire ai partecipanti (tutti studenti della varie scuole ragusane primarie e secondarie, significativi momenti di aggregazione, oltre che di approfondimento delle conoscenze della lingua inglese.
Il camp si svolge ogni giorno dalle ore 9 alle ore 17. Viene tenuto da cinque tutors di madre lingua: Jon Clark, Liam Merkle, Grace Buttimer, Ellie Ehite e Sarah Vlokojan che sono assistiti dalle infaticabili organizzatrici (camp directors) Rosanna Pellegrino e Maria Grazia Cilia, entrambi docenti di inglese nelle scuole cittadine. Quest’anno anche due helper, Giovanni Tamburino e Eleonora Tumino, ed una assistant, Erika Raniolo.
Il metodo formativo, come accennato, ricalca la tradizione dei camps inglesi. Per i partecipanti, infatti, si prevedono cinque giorni di “full immersion” di lingua inglese, ma con metodo ludico, dinamico, senza studio né compiti, per favorire l’acquisizione spontanea della lingua inglese. Tanti giochi, gare di ogni tipo, teatro, musica, sport, ma con confronti e dialoghi rigorosamente in… inglese.
L’obiettivo del City Camp è quello di consentire ai partecipanti, oltre che di trascorrere una serena settimana di vacanza-studio, quello di migliorare la pronuncia, la comprensione ed il lessico, stimolando nel contempo la motivazione e l’apertura all’interculturalità.
Ai partecipanti sarà rilasciato l’English certificate, un attestato basato sulla nuova normativa europea, livelli A1 e B1.
Un’iniziativa, il City Camp, che anno dopo anno riscuote crescente successo, malgrado la crisi generalizzata non favorisca sicuramente le adesioni da parte dei giovani studenti e delle loro famiglie. Resa possibile, invero, anche dalla disponibilità del dirigente scolastico Rosario Pitrolo e dell’istituto comprensivo G.Pascoli.