Accademia di Cucina: incontro tra le delegazioni di Modica e Noto

18

“L’enologia netina ospita la gastronomia modicana”: questo il tema dell’incontro fra le Delegazioni del Val di Noto e di Modica, guidate rispettivamente da Agatina Trigona di Canicarao e Carlo Ottaviano, svoltosi lo scorso 22 settembre a Marzamemi, rinomato borgo marinaro di Pachino. Prima di iniziare il vero e proprio percorso enogastronomico presso la cantina Feudo Ramaddini i settanta partecipanti si sono dati appuntamento presso il Museo “Antico Palmento Rudinì” dove  le Delegazioni sono state accolte dal sindaco di Pachino Paolo Bonaiuto, dal vicesindaco Giuseppe Poidomani e dall’assessore ai beni culturali Rosanna Russo. Al direttore del museo Guido Rabito il compito di accompagnare i visitatori nell’interessante viaggio storico culturale nella tradizione enologica di una delle zone vocate più importanti della Sicilia Sud Orientale. Il Museo rappresenta, a ragion veduta, il fiore all’occhiello della città di Pachino in quanto oltre a conservare la memoria storica di uno dei palmenti più antichi dell’area retina e pachinese ospita anche preziosi oggetti che vanno dall’epoca romana ai nostri giorni. I Delegati hanno donato al Sindaco la pubblicazione  dell’A.I.C. “I Colori del Gusto – civiltà della tavola nella pittura napoletana” ringraziandolo per aver aperto il museo di domenica appositamente per gli Accademici. Ad accogliere le delegazioni in cantina, invece, c’erano i proprietari Franco Ristuccia e Carlo Scollo con la moglie Cettina. Quest’ultimo ha illustrato la storia e l’attività della Cantina Feudo Ramaddini educendo sulle qualità organolettiche delle proprie cultivar e sulla metodologia di lavorazione delle uve che, essendo tecnologicamente all’avanguardia, è assolutamente rispettosa del gusto e degli aromi dei vini ottenuti. Sono stati degustati sei tipi di vini, fra bianchi e rossi. Il Nassa  – IGT Terre Siciliane – Grillo 2012 e il Quattrocentoventi – IGT Terre Siciliane – Chardonnay 2012 si sono accompagnati a deliziose tartine al patè di ricciola e di pesce spada. Mentre i rossi Note Nere – IGT Sicilia – Nero d’Avola 2011, il Note Nere – IGT Sicilia – Syrah 2011 ed il Note Nere – IGT Terre Siciliane – Cabernet 2012 sono stati assaporati con i rustici della tradizione modicana preparati nell’assoluto rispetto delle antiche ricette  dai fratelli Corrado e Margherita Colombo titolari della trattoria  “Il Girasole” di Modica. Dulcis in fundo… i loro cannoli di ricotta e i loro geli di limone e di mandorla esaltati dall’ Al Hamen – DOC Noto – Moscato Passito 2012. Il Delegato di Modica Carlo Ottaviano ha sottolineato come sia stato molto apprezzato dai partecipanti  il menù cartaceo  ideato e curato da Alberto Alparone, marito della Delegata del Val di Noto Agatina Trigona di Canicarao. L’incontro fra gli accademici delle due delegazioni, baciato dal sole ancora caldo di fine settembre, è stata una vera e propria festa di calici di nettare divino e di prelibati rustici bocconi all’insegna dell’amicizia. Tanto che si sono salutati dandosi appuntamento per la prossima primavera.