Domenica sarà il giorno della “Rinascita Rossoblù”

1

C’è gran fermento ed entusiasmo in questi giorni tra i nuovi dirigenti del Modica Calcio. Si lavora senza tregua perché tutto sia pronto per la partita di domenica che si giocherà allo stadio “Pietro Scollo” contro la Tiger. Domenica, in occasione del match, l’ingresso allo stadio sarà aperto a tutti. Entrata gratuita per celebrare con la città di Modica, la giornata della rinascita Rossoblu. Il Presidente Pietro Bellia e il suo vice, Sebastiano Failla, hanno fortemente voluto questa iniziativa per sancire il ritorno del Modica Calcio ai modicani. “Vogliamo aprire lo stadio alla città perché finalmente tutti si possano godere la propria squadra”, sancisce Failla, da giorni in stretto contatto con i rappresentanti della Lega Calcio per definire tutti i dettagli burocratici, amministrativi e sportivi per la nuova squadra. Una rosa di giocatori che si sta definendo in queste ore ma che si propone come un attento mix tra veterani e giovanissimi per cercare un giusto equilibrio tra esperienza ed entusiasmo. E l’entusiasmo di certo non manca. Ieri, nel corso della conferenza stampa svoltasi a Palazzo San Domenico, alla presenza del sindaco Abbate e dell’assessore allo sport Rita Floridia, è stato nominato presidente onorario Elio Scollo, figlio dell’indimenticato Zio Pietro. Anche il luogo della conferenza stampa svoltasi nella stanza del sindaco Abbate, vuole essere il segnale di una rinnovata intesa tra l’amministrazione e la società Rossoblu. Un sodalizio già messo in opera domenica per la trasferta a Viagrande, resa possibile dai mezzi messi a disposizione dall’amministrazione comunale. “Siamo felici per questa rinnovata intesa – ha detto il presidente Bellia – Una collaborazione che non dovrà più venire meno nell’interesse del Modica Calcio, patrimonio da tutelare e valorizzare della nostra città”. Intanto si sta lavorando sull’ossatura della squadra. Hanno già annunciato ufficialmente di restare con la società rossoblu, i giocatori Pianese, Sella, Ravalli, Buscema e capitan Filicetti che per ora coordina gli allenamenti. La società è in attesa di sapere cosa intende fare il tecnico Seby Catania, per ora assente. “La società intende onorare il contratto con il mister”, fa sapere il presidente Bellia. Ormai sicuro anche il ritorno di Ciccio Limone, a difesa della porta rossoblu, dopo la dipartita di Nicola Polessi, e quello di Cassibba dal Santa Croce. Sono ormai ufficiali anche Sammito, Iabichella e Carpentieri, provenienti dal Vittoria, insieme a Gugliotta, giocatore modicano e Caruso che sarà il secondo portiere. Trattative in corso per Terranova di proprietà del Comiso e Calabrese del Frigintini. I dirigenti stanno trattando anche con altri giocatori per definire l’equilibrio della squadra che comunque domenica scenderà in campo con rinnovata grinta e preparazione. “Vogliamo portare avanti il Campionato nel migliore dei modi – ha dichiarato Failla – E già si guarda al prossimo anno per definire progetti e iniziative legate al calcio e più in generale allo sport con l’idea del motto “Mens sana in corpore sano”. La società sta anche provvedendo ai debiti di cui si è fatta carico per circa sessanta mila euro. Per poter svolgere la partita di domenica sono anche stati saldati i debiti con la Lega per oltre quattromila euro. La salvezza del Modica Calcio viene anche dalla città stessa. Parte in questi giorni l’iniziativa “Io ho messo la mia zolla. Anche io ho salvato il Modica Calcio” aperto a tutti gli imprenditori e commercianti che vorranno dare il proprio contributo. Svolte tutte le formalità burocratiche ora si vuole solo guardare al campionato per cercare di onorarlo nel migliore dei modi. E sarà festa grande.