Indagine Gdf, congelati capitali e titoli di credito

0

Le fiamme gialle, nell’ambito degli accertamenti, hanno proceduto al congelamento di capitali e titoli di credito riconducibili a parecchie operazioni in capo a più imprenditori del territorio. Su queste operazioni pesa come un macigno la mancata segnalazione all’autorità competente, segnatamente la Banca d’Italia. Congelata anche una cassetta di sicurezza, contenete titoli bancari e altro materiale cartaceo. Tale procedimento, che costituisce il blocco di titoli e capitali, si trasformerà in sequestro laddove dovessero ravvisarsi operazioni di riciclaggio o altre mancanze nell’applicazione della normativa vigente in materia. Ma al momento, nessuna conferma in tal senso. Gli ispettori della Banca d’Italia, giunti da Catania, hanno compiuto le perizie all’interno dell’istituto di credito ibleo, finito sotto la lente di ingrandimento della guardia di finanza. Le risultanze sono state consegnate già all’autorità giudiziaria che dovrà verificare eventuali responsabilità in capo alla banca. Svariate centinaia di migliaia di euro congelate, in titoli e capitali, sono frutto delle segnalazioni sospette. Tra le presunte irregolarità ci sarebbero accessi a cassette di sicurezza non rendicontati, attivazione di fidi e di linee di credito con cifre considerevoli, che qualcuno avrebbe garantito non in modo regolare. Intanto un funzionario dell’istituto di credito è stato segnalato da parte della guardia di finanza all’autorità giudiziaria. E così la banca in via cautelativa, avrebbe sospeso il funzionario indagato in attesa di ulteriori riscontri da parte degli organi inquirenti che proseguono nella loro attività investigativa per acquisire ulteriori elementi.