Incidente sulla Sp 7, indagini in corso

16

Incidente mortale, poco dopo le dieci di ieri mattina, sulla strada provinciale n.7, sulla Comiso – Chiaramonte Gulfi, all’altezza del villaggio Gulfi. Il primo sinistro con esito mortale del nuovo anno, in cui ha perso la vita Nunzio Lo Magno, un centauro comisano di 45 anni, dipendente in una ditta di revisione auto del centro kasmeneo. La vittima viaggiava in sella alla sua moto, una Suzuhi R1000, insieme ad un altro centauro, 41enne anch’egli di Comiso, a bordo di una Honda. Entrambi avevano come direzione di marcia il centro montano. Per cause in corso di accertamento da parte della polizia provinciale, all’altezza di contrada pezze, è sopraggiunta una Citroen Saxo, condotta da una donna 53enne di Chiaramonte. Entrambe le moto di grossa cilindrata avrebbero sbandato, facendo cadere rovinosamente sull’asfalto i due centauri. La peggio è toccata al comisano 45enne, le cui condizioni sono apparse subito gravissime. Immediatamente è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale Cannizzaro di Catania, dove intorno alle due di ieri pomeriggio è deceduto, a seguito delle gravissime lesioni interne riportate. L’altro centauro è stato d’urgenza trasferito all’ospedale civile di Ragusa, dove è stato ricoverato con una prognosi di quaranta giorni per le lesioni e ferite riportate.  La conducente dell’utilitaria, in stato di shock, ha avuto sette giorni di prognosi. Sul posto, le pattuglie della polizia provinciale che stanno tuttora lavorando, sentendo alcuni testimoni, per ricostruire la dinamica del sinistro, su cui al momento vige il più stretto riserbo. Intanto in mattinata sono state disposte le procedure, per la riconsegna della salma ai familiari.