Prosegue contrasto alla marijuana: 2 arresti

2

Blitz antidroga nel fine settimana a Comiso e ad Acate da parte dei carabinieri che hanno eseguito due arresti e sequestrato complessivamente 233 grammi di marijuana. Ricevute diverse segnalazioni su un continuo andirivieni di giovani assuntori in qualsiasi ora del giorno da una abitazione vicino Corso Vittorio Emanuele a Comiso, i carabinieri hanno fatto irruzione. All’interno scoperti 210 grammi di “marijuana”, suddivisa in involucri di cellophane, oltre ad un bilancino elettronico utilizzato per pesare lo stupefacente e 40 euro in contanti. Il tutto è stato sequestrato. Le manette sono scattate per un vittoriese di 25 anni condotto in caserma per gli accertamenti di rito. Subito dopo è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, la quale provvedeva successivamente alla sua liberazione dovendo procedere alla convalida a piede libero. L’altro intervento è stato compiuto ad Acate nei confronti di un quarantenne che era già sottoposto agli arresti domiciliari per reati specifici in materia di stupefacenti. L’uomo è stato sorpreso con 23 grammi di “marijuana” suddivisa in dosi. Alla vista dei militari, il quarantenne avrebbe prelevato da terra un barattolo in vetro, scagliandolo fuori dalla finestra, frantumandosi sulla tettoria dell’abitazione adiacente. I militari hanno recuperato la droga che vi era all’interno e da una successiva perquisizione in casa hanno trovato un rotolo di carta stagnola dello stesso tipo con cui erano confezionate le dosi, un contenitore di sigarette in latta, una busta tagliata con estremità sigillata da nastro azzurro, il tutto intriso di “marijuana”.

L’acatese è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari. Lo stesso era già stato arrestato dai Carabinieri di Acate lo scorso novembre per il medesimo reato e condannato lo scorso mese ad una pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Entrambi gli arrestati dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.