Minestra con sorpresa: chiave inglese nel piatto di un alunno

13

Davvero singolare l’episodio che a fine marzo si è verificato in una scuola dell’obbligo di Ragusa. Un bimbo durante la pausa pranzo, nel servizio di mensa scolastica, avrebbe trovato all’interno del proprio piatto, insieme alla minestra, anche una chiave inglese. Un oggetto che, viste le dimensioni, non sarebbe di certo potuto passare inosservato. L’alunno avrebbe subito avvertito la maestra. Dell’accaduto, poi, il giorno successivo hanno voluto avere conto e ragione i genitori, oggettivamente preoccupati per quanto accaduto, anche per le conseguenze che l’episodio avrebbe potuto avere. Pare che il singolare ritrovamento non abbia avuto alcun immediato riscontro, almeno fin quando la notizia è giunta ai carabinieri di Ragusa che hanno voluto vederci chiaro in questa vicenda, alquanto anomala. Pare, ma si tratta di una ipotesi, che l’attrezzo sia finito all’interno del piatto, perché sarebbe stato utilizzato durante la manutenzione del macchinario per l’impacchettamento delle confezioni dei pasti. Probabilmente una distrazione, e la chiave inglese sarebbe scivolata all’interno del contenitore insieme al cibo del giorno. I carabinieri, nell’immediato, si sono recati al Comune, considerato che l’istituto scolastico, essendo dell’obbligo, dipende da Palazzo dell’Aquila. Ma al Comune nessuna comunicazione su questo episodio sarebbe mai giunta, tanto che i funzionari non avrebbero saputo fornir alcuna spiegazione. I militari hanno intanto acquisito tutta la documentazione inerente il contratto e i vari capitolati che regolamentano il servizio di mensa scolastica nelle scuole. Non si esclude che nei prossimi giorni vengano sentiti anche i vertici scolastici dell’istituto dove l’episodio si è consumato per meglio capire i contorni di questa vicenda. Considerato anche il tenore del caso, non è escluso un immediato coinvolgimento dei militari del nucleo antisofisticazione.