Come e dove ci si può connettere al wi-fi del Comune di Modica

51

Quattrocentocinquanta utenti, da giovedì a oggi: sono questi i dati delle primissime connessioni alla rete pubblica del wi-fi a Modica, diffusi oggi in conferenza stampa da Giovanni Di Stefano, responsabile della Ermeslink, la società che si è aggiudicata il servizio sulla base del bando pubblico predisposto dal Comune.

La società ha chiarito che al momento la zona di copertura si limita a Corso Umberto, Via Vittorio Veneto, Viale Medaglie d’Oro, il Quartiere Santa Maria, Cartellone e il Dente e, dall’altra parte, il Pizzo, ma che entro i prossimi dieci giorni si arriverà a Marina di Modica e successivamente si provvederà a coprire, a distanza di dieci o al massimo quindici giorni per ogni “tappa”, tutte le altre zone della città (Modica Alta, Frigintini, Sorda).

foto (36)Se qualcuno in questi giorni ha provato a connettersi, ma non c’è riuscito, ora sono più chiare anche le modalità di accesso al servizio. Secondo quanto è stato spiegato da Di Stefano, basta eseguire con il proprio terminale (personal computer, notebook, tablet, smartphone) una scansione delle reti wi-fi disponibili e selezionare la rete denominata “Free-Fi”.

Una volta agganciata la rete la navigazione non sarà automatica: bisognerà aprire il proprio browser (Explorer, Safari, Firefox, Chrome…), che andrà automaticamente sulla pagina del servizio dove sarà necessario provvedere ad una registrazione. A quel punto si entrerà in possesso delle proprie credenziali, che saranno valide sempre.
La connessione sarà gratuita in queste prime due settimane, poi lo sarà per la prima ora di navigazione per ogni dispositivo. A regime il servizio costerà due euro al giorno, che si potranno pagare attraverso ticket disponibili nei negozi convenzionati o direttamente dal portale tramite carta di credito.
La potenza della connessione sarà di 3 mb/s in download e di 1 mb/s in upload, limitatamente alle aree esterne (il segnale infatti non riesce a raggiungere le aree interne).

La Ermeslink potrà da questo momento stringere accordi pubblicitari per gli spazi a disposizione sul web, per cui a chi si connetterà gratuitamente potrà capitare di ricevere sms pubblicitari durante la navigazione.

Inoltre sarà disponibile una “Free-fi App”, che localizzerà l’utente in una mappa interattiva e gli segnalerà i servizi, gli intrattenimenti, le strutture ricettive e i luoghi di interesse.