Che bravi, i fotografi premiati al Ragusa Foto Festival. E domani si attende Davide Monteleone

39

Francesca Volpi, Salvatore Buffa e Francesco Francaviglia sono i premiati dei concorsi della terza edizione da Ragusa Foto Festival. Anche quest’anno la giuria delle letture, presieduta Marco Pinna photoeditor di National Geographic Italia, dopo un’accurata analisi, ha scelto i lavori da premiare tra tanti portfolii di altissima qualità. E come tradizione le giornate professionali della rassegna si sono concluse con la loro premiazione a Palazzo Cosentini.

D_MonteloneSabato 19 e domenica 20 luglio l’appuntamento è alla Galleria CLOU con Davide Monteleone e il suo workshop A personal distanceper discutere delle pratiche e degli approcci della fotografia documentaria contemporanea.
Davide Monteleone è vincitore del Carmignac Gestion Photojournalism Award. Ex fotoreporter di Contrasto oggi membro dell’agenzia fotografica VII. Vive dal 2003 tra la Russia e l’Italia e lo scorso anno in Cecenia per un progetto finanziato dalla Fondation Carmignac ha realizzato il libro Spasibo (“grazie” in ceceno) e una mostra attualmente esposta a Milano.

Ecco i premiati dei concorsi previsti nell’ambito della terza edizione della rassegna
VOLPI_BUFFA– Premio miglior portfolio al portfolio “EST UKRAINA” di Francesca Volpi con la seguente motivazione: un esempio di fotogiornalismo di grande qualità in cui l’autrice ha dimostrato la capacità di trovarsi “al posto giusto al momento giusto”, come vuole la tradizione migliore della professione. Un lavoro che documenta senza giudicare con immagini che rimandano ai grandi autori del fotogiornalismo del passato;

– Premio giovane talento riservato ai giovani nati entro il 1984 al portfolio “HASANKEYF: IL VILLAGGIO CHE AFFOGA” di Salvatore Buffa con la seguente motivazione: Per aver raccontato, in maniera esauriente e precisa, il cambiamento epocale di un vasto territorio in Kurdistan. Un’indagine giornalistica realizzata con uno sguardo autoriale, a tratti visionario;

10544967_10152514821636544_1430354760_nPremio Sicilia al portfolio “Le donne del digiuno” di Francesco Francaviglia con la seguente motivazione: 31 donne, 30 giorni di digiuno, a 22 anni di distanza. I ritratti realizzati dall’autore alle donne che protestarono nel 1992 a Palermo per chiedere giustizia all’indomani degli attentati a Falcone e Borsellino mantengono viva l’intensità e la fierezza dimostrata in occasione di un episodio importante nella storia recente della Sicilia e dell’Italia intera.

I vincitor saranno presenti con una loro mostra alla prossima edizione.
Sono stati oltre un centinaio (110) i lavori visionati. Oltre il presidente della giuria Marco Pinna, hanno svolto le letture Emilio D’Itri Direttore Officine Fotografiche di Roma e del Festival Fotoleggendo di Roma, Maurizio Garofalo Art director e Photo editor, Chiara Oggioni Tiepolo Senior Editor e Photoeditor di RVM e direttrice artistica del Festival “FoianoFotografia” e il fotografo Maurizio Galimberti.

Le mostre esposte nello splendido palazzo Cosentini a Ragusa Ibla, restano aperte fino a domenica 10 agosto, e sono visitabili da martedì a domenica dalle 10.30 alle 13.30 e dalle ore 16.30 alle ore 20.30.
Le mostre vedono protagonisti grandi fotografi di livello internazionale che propongono le loro interpretazioni sulla cultura del cibo: da Nino Migliori, fra i più importanti e significativi autori italiani di ricerca sempre realizzata sul filo dell’ironia, a Maurizio Galimberti, famoso fotografo conosciuto per la sua interpretazione poetica realizzata in Polaroid, alla pregevole ritrattista Silvia Amodio che usa i suoi ritratti per affrontare temi sociali, a Peppino Leone e Umberto Agnello, artisti ragusani assai noti nel panorama internazionale. In linea con la filosofia del Festival, l’idea di accostare a noti professionisti alcuni giovani così da dare un panorama vasto e variegato dell’arte della fotografia. Espongono Carlo Giunta, fotografo ibleo ritrattista e dedito al food e allo still life; Daniele Cascone con un suggestivo video, Raoul Iacometti con una ricerca sulla filiera del cibo e Carmen Mitrotta con i suoi still life postmoderni. Conclude il panorama una mostra degli allievi dell’istituto d’arte di Ragusa, Galileo Ferraris, e i lavori dei due vincitori dei premi Miglior Portfolio e Giovane Talento 2013, i giovani Orazio Di Mauro e Turiana Ferrara.

“Ancora una volta, con la terza edizione, Ragusa Foto Festival si è confermata una manifestazione di grande qualità frutto della professionalità di Roberto Mutti insieme all’entusiasmo di una squadra di giovani volontari. Successo confermato dall’affluenza alle mostre, dalla partecipazione di tanti ragazzi ai laboratori, ai workshop, allo speakers corner e alle altre iniziative proposte quest’anno. Ragusa Foto Festival cresce – commenta Stefania Paxhia – e continuerà a dare a tanti giovani fotografi e aspiranti la possibilità di confrontarsi con professionisti di alto livello; così come l’opportunità a turisti e appassionati di fotografia di ammirare mostre di grandi artisti contribuendo a promuovere l’offerta culturale del nostro territorio”.

Ragusa Foto Festival è ideato da Stefania Paxhia e realizzato dall’associazione culturale ‘Antiruggine’, sotto la direzione artistica di Roberto Mutti, e con la collaborazione di Melissa Carnemolla, Teresa Bellina, Simone Sapienza e Peppe Giordano.