Movida a Marina, “come non detto”. Torna in vigore l’ordinanza antirumore di Piccitto

4
Immagine di repertorio

Colpo di scena. Ritorna in vigore l’ordinanza anti rumore disposta dal sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, nel mese di giugno. Appena qualche giorno fa, il Tar aveva sospeso l’ordinanza che stabiliva gli orari di spegnimento della musica nei locali: all’una di settimana, alle due di sabato. Ora, però, è stata depositato il decreto dello stesso Tribunale che, dopo avere preso in esame le ragioni del Comune, ha revocato quanto stabilito qualche giorno fa. In sintesi, il Tar ritiene che l’ordinanza sia l’unico strumento in questo caso a disposizione del Comune per tutelare un interesse collettivo più importante che coincide con la tranquillità dai residenti. Accogliendo quanto scritto dall’avvocato del Comune, Sergio Boncoraglio, nella richiesta di revoca, il giudice del Tar stabilisce che “emerge la sussistenza di un danno rilevante alla sicurezza nell’area interessata dall’ordinanza”. Per il giudice, inoltre, non è dimostrato in modo certo che la chiusura anticipata della musica sia correlabile ad eventuali cali nel volume d’affari dei locali. Da oggi, quindi, si ritorna agli orari stabiliti dall’ordinanza.