Si è tolta la vita una donna di 49 anni, a Modica

4
Immagine di repertorio

Un tragedia, la seconda in una settimana, consumata a Modica.

Una donna di 49 anni ha deciso di farla finita questa mattina all’interno della sua abitazione nel quartiere Sorda. Particolarmente cruenta la modalità scelta dalla poveretta che si è recisa carotide e giugulare con un coltello da cucina.

La morte è arrivata lentamente per la forte emorragia.
A fare la tragica scoperta il figlio che si era insospettito per la mancanza di notizie della madre che da qualche giorno era stata dimessa da una struttura ospedaliera dove era stata in cura. Un calvario la vita della signora, che tre anni fa aveva perso in un tragico incidente la figlia.

Da quel momento la sua vita non era stata più la stessa, la depressione si sarebbe impadronita di lei non lasciandola fino alla fine.
Stamattina, secondo quanto hanno riferito le forze dell’ordine intervenute sul posto, avrebbe atteso che il figlio ed il suo convivente uscissero di casa per attuare il folle gesto.
Inutili i tentativi del personale del 118 di rianimarla, nonostante le considerevoli perdite ematiche subite.

Sul posto gli uomini del commissariato di Polizia che hanno effettuato i rilievi del caso. Si tratta, fatalamente, del secondo tragico gesto consumato in pochissimi giorni nella città di Modica.