Incastrato dal Gps, denunciato a Pozzallo un napoletano per ricettazione

1

La polizia di Ragusa ha denunciato un pregiudicato napoletano per ricettazione. L’uomo è stato fermato a Pozzallo alla guida di una Volkswagen Golf, appartenente ad una ditta di Lione che ne aveva denunciato la scomparsa. Il napoletano era diretto a Malta.

È quanto accaduto martedì sera, quando al centralino del 113 è giunta la telefonata di una francese referente di una ditta di autonoleggio della filiale di Lione, in Francia, che ha segnalato il furto, consumato la scorsa domenica, della Golf Volkswagen aziendale di recente immatricolazione. L’auto, stando alla segnalazione del sistema Gps in dotazione alla vettura, segnalava la presenza vicino il Porto di Pozzallo.

La polizia, saputo che a breve un catamarano sarebbe salpato alla volta di Malta, ha attivato la Capitaneria di Porto e il personale dipendente la locale compagnia di navigazione, che hanno confermato la presenza della Golf a bordo. Gli investigatori, ritardata la partenza del catamarano, sono giunti sul posto.
Subito è stato intercettato il conducente, un napoletano di 39 anni con svariati precedenti di polizia per associazione a delinquere, falsificazione di carte di credito, falsità in scrittura privata, ricettazione, frode informatica, truffa, falsificazione di monete e spendita di monete contraffatte.

Tenuto conto degli specifici precedenti e del fatto che l’uomo non ha saputo fornire motivazioni valide circa il possesso dell’auto, sulla quale viaggiava insieme ad una donna di origini napoletane ed incensurata, è stato accompagnato in questura per gli accertamenti.
Si è scoperto che annoverava a suo carico svariati fogli di via obbligatori dai Comuni dell’Isola di Ischia per reati contro il patrimonio ivi commessi.

Ultimati gli adempimenti procedurali, il napoletano è stato denunciato per ricettazione mentre il mezzo, sottoposto a sequestro penale, è stato affidato in giudiziale custodia ad una ditta specializzata.