Hockey, HC Ragusa ferma la corazzata Giardini

1

Seconda di campionato per l’ Hockey Club Ragusa che questa domenica ha affrontato al ” G. Ottaviano” di viale Colajanni la corazzata H.C. Giardini. Punti importanti quelli in palio per le due squadre che la scorsa stagione hanno chiuso il campionato rispettivamente al primo e secondo posto. Anche quest’anno ci si aspetta un testa a testa tra le due compagini per la vittoria del campionato di serie B. Formazione al gran completo per la H.C. Giardini Naxos che schiera a centrocampo i due fratelli Villari, entrambi provenienti da squadre di serie A e con un passato in nazionale. In attacco si vede il forte Culoso affiancato a Lo Cascio, anche loro con passato in serie A. Non è da meno la H.C. Ragusa che schiera Murè, Tumino, Campo e Barbagallo tutti giocatori che hanno calcato l’erbetta della serie A. In difesa comanda Spignolo, ex nazionale italiana e alle sue spalle agisce il forte e promettente portiere Buscema (classe 97). I ragusani partono concentrati, giocando bene e gestendo il gioco per la maggior parte del primo tempo, creano diverse occasioni da gol con Campo e Comitini, ma non riescono a concludere. La più grossa palla gol capita sul bastone di Occhipinti che in tuffo devia un tiro di Cafiso, ma la pallina si stampa sul palo. Tre i corti conquistati dai ragusani durante il primo tempo, ma nessuno realizzato. Su questo aspetto si dovrà lavorare tanto. La H.C. Giardini Naxos non è da meno e riesce ad arrivare più volte alla conclusione senza impensierire più di tanto Buscema. Buscema che diventa protagonista su un’azione di corner corto con un grande parata. Secondo tempo completamente ribaltato invece per la H.C. Ragusa che subisce la pressione giardinese senza riuscire a gestire più il gioco. La partita comincia a innervosirsi e i falli sono continui così come i cartellini gialli. La partita si conclude a reti inviolate, ma si è davvero assistito a un bell’hockey, giocato da due squadre che sicuramente daranno vita ad un campionato divertente quanto avvincente.

Buone le impressioni dell’allenatore Tumino che nonostante un secondo tempo giocato non molto bene è soddisfatto per la risposta della squadra alla pressione della partita. Rimane solo il rammarico per non aver saputo chiudere il primo tempo in vantaggio. “Abbiamo giocato bene solamente un tempo” afferma mister Vincenzo Tumino “nel secondo tempo ho visto un calo di concentrazione che non è da noi. Abbiamo giocato contro una grande squadra dimostrando di non temere nessuno e di avere tutte le carte in regola per la vittorie del terzo campionato consecutivo. Se avessimo giocato tutta la partita con la stessa intensità, penso che avremmo portato a casa i tre punti. Siamo inoltre molto soddisfatti per la risposta del pubblico, anche oggi numeroso e “tifoso”