La madre lo accompagna a scuola, ma lui non entra. Scompare un bambino di 8 anni

5

Oltre mille volontari, tra cittadini e residenti di Santa Croce, stanno aiutando i carabinieri nella ricerca del piccolo Andrea, il bimbo di otto anni che è scomparso. Il piccolo, come ogni mattina, era stato accompagnato dinnanzi l’uscio del plesso scolastico dalla mamma. E quando, poi, alle 12:30 è andato a riprenderlo, non l’ha trovato. A scuola, le insegnanti hanno riferito che, a differenza di tutti gli altri compagnetti, il bimbo non era regolarmente entrato a far lezione. Immediatamente è scattato l’allarme. Già i militari hanno setacciato parchi pubblici, palestra, strutture sportive e luoghi in città dove si sarebbe potuto recare. Grazie all’aiuto dei volontari si stanno battendo anche le zone limitrofe al centro abitato e dove è ubicata la scuola. Inoltre, a supporto, sono giunti anche le unità cinofile con in dotazione cani molecolari, a cui è stato fatto annusare il pigiama del bambino, proprio per tentare di tracciare delle ipotetiche piste da seguire. Pare che proprio qualche giorno primo, il piccolo Loris avesse confidato alla madre che non voleva più andare a scuola, anche se non sono stati ben compresi – come riferito dagli inquirenti – le motivazioni di tale affermazione. In queste ore si sta contattando anche il padre, un autotrasportatore, impegnato per lavoro nel nord Italia, proprio per avvisarlo di quanto si sta consumando a Santa Croce. Pare che Loris – a detta della mamma – sia un bimbo taciturno e molto timido. Tutti a Santa Croce, appresa la notizia, sono scesi in strada per dare una mano ed unirsi alle ricerche che stanno compiendo i carabinieri della compagnia di Ragusa, guidati dal maggiore Alessandro Coassin. In prima linea anche il sindaco Franca Iurato.