Calcio, Ragusa e Santa Croce inarrestabili. E domenica il derby

0

Quinto risultato utile consecutivo per l’USD Ragusa che in inferiorità numerica per l’espulsione di Puglisi riesce a superare lo Sporting club Palazzolo, portandosi in sesta posizione in classifica nel girone D del campionato regionale di Promozione.
Nel corso del primo tempo, terminato a reti bianche, gli azzurri hanno mantenuto alta la pressione, confezionando importanti azioni offensive con Bennardo (una girata di poco a lato al 5’ su assist di Valerio) e con Tomeo, mandato solo davanti alla porta da Sella. Sempre Tomeo è pericoloso di testa, al 27’ su angolo battuto da Li castri.
Decisamente più sofferta la seconda frazione di gioco per l’undici ragusano. Passati in vantaggio al 14’ con una punizione battuta da Valerio (decisiva la deviazione della barriera che spiazza Aglianò), gli azzurri devono fare i conti, dopo pochi minuti, con l’espulsione di Puglisi, combinata da direttore di gara per un fallo commesso a centrocampo. In inferiorità numerica, l’USD Ragusa stringe i denti e difende il risicato vantaggio, conquistando una vittoria importantissima sia per la classifica che per il morale del gruppo, impegnato la prossima settimana nel difficile derby in trasferta con il Santa Croce.
“Siamo sulla strada giusta” ha commentato il vicepresidente Ettore Tuccitto a fine gara “perché prima affrontavamo le partite in un modo diverso. Oggi, nel secondo tempo specialmente, eravamo determinati ad ottenere la vittoria. La squadra ha lottato, difendendo il gol e confezionando diverse occasioni utili per il raddoppio”.

Va a gonfie vele anche l’altra iblea di Promozione, il Santa Croce che a Priolo ha centrato la quarta vittoria consecutiva inseguendo sempre da vicino le battistrada Leonzio e Atletico Gela e staccando il Gela, sconfitto nel derby dall’Atletico. Pur senza elementi importanti come La Vaccara, Piluso e Consalvo, l’undici azzurro ha dominato l’incontro meritando i tre punti. E’ il solito Bonarrigo a trascinare i compagni. Prima batte l’angolo allo scadere del primo tempo dal quale arriva l’incornata vincente di Di Martino e poi è lui stesso a mettere il sigillo alla vittoria con un gran tiro imparabile per il portiere priolese.

Domenica super derby tra Santa Croce e Ragusa.