L’Ardens Comiso in vetta alla classifica

12

Grazie alla vittoria conquistata nel Palazzetto di Brucoli contro la formazione locale della Pallavolo Augusta, la Agriacono Ardens Comiso balza in vetta alla classifica nella sesta giornata del campionato di serie C.

Le biancorosse casmenee, con il punteggio finale di 3 a 1, sono riuscite ad accaparrarsi l’intera posta in palio in una partita che per certi versi può considerarsi memorabile; le comisane infatti si presentano a Brucoli, un campo tra l’altro storicamente nefasto per l’Ardens, con una formazione che dire rimaneggiata è dir poco. Oltre alla assenza risaputa di Selene Gambini, non del tutto recuperata dalla distorsione rimediata quindici giorni fa, Vito Reccavallo non può contare sulla disponibilità del capitano Federica D’Avola, ferma per un problema al ginocchio, e di Cristina Buffolino, assente per impegni personali già programmati con la società; oltre a ciò, che è già tanto, si aggiunge una febbricitante Marina Gueli che stoicamente si mette a disposizione nonostante 38 di febbre. Senza una schiacciatrice e le due centrali titolari Vito Reccavallo si trova costretto a sconvolgere totalmente la formazione: al centro partono Antonella Denaro e Anna Dipietro, quest’ultima mai utilizzata in questo ruolo, palleggiatrice Alessia Campanella ed opposto Morgana Saracino; in banda ritorna, dopo due anni che gioca da libero, Paola Guccione, insieme a Noemi Bellassai; per il ruolo di libero debutta Marta Sudano, una vera e propria invenzione dato che la ragazza ha sempre giocato da palleggiatrice. Ovviamente con una formazione totalmente stravolta, non ci si poteva aspettare ne il bel gioco ne tanto meno grande intesa fra le ragazze in campo, ma la tanta determinazione e la voglia di vincere delle casmenee, aiutate anche dalla inesperienza delle giovanissime siracusane, hanno permesso all’Ardens Comiso di recuperare un iniziale svantaggio (25-20) ed ottenere, pur soffrendo (19-25, 23-25, 21-25), una decisiva e come dicevamo prima memorabile vittoria, proprio perché difficilmente si è assistito o si assisterà, durante una partita di volley, ad uno schieramento che in alcuni frangenti della partita prevede in campo contemporaneamente tre palleggiatrici ed un libero.

Grazie ai 13 punti all’attivo, la AGRIACONO Ardens Comiso è la nuova capolista del girone C del massimo campionato regionale, scavalcando il Paternò Volley, sconfitto a Pedara e quindi fermo a 12 punti, e mantenendo dietro la PVT, anch’essa con 12 punti, vittoriosa in casa con il fanalino di coda Juvenilia Catania; seguono in classifica Volley Etneo e Motuca Trade rispettivamente con 11 e 10 punti; Planet Pedara e Golden Aci Catena sono appaiate a quota 8; chiudono la classifica Liberamente, Caltagirone, Augusta e Juvenilia, rispettivamente con 6,5,3 e 2 punti all’attivo. Va detto però, per dovere di cronaca, che l’attuale classifica deve anche considerare il fatto che diverse formazioni hanno già rispettato il turno di riposo e che solo dopo la fine del girone di andata, e cioè a fine Gennaio, si potrà avere il quadro generale della classifica reale. “ Godiamoci al momento la testa della classifica – dichiara a fine gara Peppe Campanella, Direttore Sportivo dell’Ardens Comiso – Certo una partita rocambolesca quella vista a Brucoli; d’altronde coach Reccavallo non poteva fare altro, viste le troppe assenze; brave le ragazze a rimanere concentrate e a vincere una partita difficile viste le circostanze. Speriamo di poter recuperare presto le infortunate perché c’è bisogno di tutte per continuare a fare bene, così come si è fatto fino ad adesso”.