Capodanno 2015 imbiancato. La neve è arrivata anche in provincia di Ragusa

96
Al concerto dei Tinturia in piazza San Giovanni a Ragusa

Per la gioia dei più piccoli, con più di un problema per i più grandi (e per le loro automobili).

Attesa, annunciata, prevista: da poco dopo la mezzanotte e mezza del 1 gennaio 2015 fino alle 06.00 del mattino, un’intensa e copiosa nevicata ha letteralmente coperto tutta la provincia di ragusana. Coprendo tutti coloro che stavano festeggiando San Silvestro, nelle piazze delle città.
Alla fine, sono stati misurati circa 35 cm di neve… una cosa davvero insolita, da queste parti, visto che l’ultima nevicata di una “discreta” portata era avvenuta nove anni fa.

Scicli, Ispica, Pozzallo, Modica e Ragusa si sono ritrovate totalmente imbiancate e con i tipici rumori sordi di quando la coltre bianca cade e copre ogni cosa. E mentre la gente in piazza per i festeggiamenti si è lasciata sorprendere, si sono subito verificati i disagi: traffico in tilt, auto ferme, persone impossibilitate a tornare a casa.

La Protezione Civile ha messo in allerta e al lavoro molti uomini, perché erano davvero tante, soprattutto a Modica, le auto parcheggiate (o abbandonate) in mezzo alla strada o rimaste ferme per guasti e per l’impossibilità di percorre anche le strade cittadine.
E così, molti modicani che erano in piazza Matteotti a festeggiare, hanno preferito trascorrere la notte (o le poche ore che restavano) in auto, per evitare di percorrere strade innevate, scivolose e ghiacciate.