Scicli, difende la propria casa sparando contro i ladri incappucciati

1

Ancora violenza in contrada Piani a Scicli.
La zona di campagna che nelle ultime settimane è stata teatro di diversi episodi di cronaca, con famiglie terrorizzate dalla presenza di banditi che irrompono nelle case malmenando i proprietari, ieri sera ha vissuto un’altra pagina inquietante.

Erano da poco passate le 22.30 quando una Fiat Punto di colore blu si aggirava con fare sospetto tra le case della contrada.
I residenti, già allarmati dai precedenti fatti di cronaca, ultimo in ordine cronologico lo scorso dicembre con vittime due anziani coniugi, vivono in continuo stato d’ansia e sono pronti a tutto pur di difendere la propria famiglia e la propria casa.

E così quando l’auto si ferma davanti ad un cancello e scendono quattro uomini incappucciati, è chiaro quale sia l’intento.
Il proprietario della casa che nel frattempo osservava la scena dalla finestra, in un raptus di rabbia e paura prende la pistola, detenuta legalmente, esce in giardino ed esplode alcuni colpi in aria a scopo intimidatorio.

I ladri, effettivamente spaventati dalla reazione dell’uomo, risalgono in macchina e scappano via dileguandosi nel buio della campagna circostante. Sconcerto tra tutti i vicini di casa che, uditi i colpi di pistola, sono usciti per capire quello che stava succedendo.

Una situazione insostenibile per questa zona rurale tra Scicli e Modica abitata da tante famiglie con bambini piccoli e anziani indifesi, vittime di scorribande notturne a cui non si è ancora riusciti a porre rimedio