Calcio, Seconda categoria. Pareggio a reti bianche tra Pro Ragusa e Scicli 2013

1

Pubblico delle grandi occasioni e fuochi d’artificio. Questa la cornice del “Giovanni Biazzo” di Ragusa, nella quale si è giocato oggi pomeriggio il big match tra Pro Ragusa e Scicli 2013, rispettivamente seconda e prima del girone I del campionato regionale di Seconda categoria. Le premesse c’erano tutte ma l’impresa, chiesta con entusiasmo dal presidente Giorgio Mirabella alla vigilia della gara, non si è concretizzata. Per l’undici verde-nero era fondamentale vincere, ottenere tre fondamentali punti che avrebbero difatti riacceso il campionato. Rimane invece tutto invariato. Termina zero a zero e, con un punto a testa, le due protagoniste continueranno la stagione distaccate di 4 lunghezze.

Più vivace il primo tempo, nel quale si sono viste diverse azioni pericolose. Al 15’ il numero uno degli iblei, Rosario Nobile, para anche un calcio di rigore agli ospiti.  Seconda frazione dai ritmi più blandi, con i locali in vantaggio sul possesso palla e che hanno recriminato per un rigore non concesso dal direttore di gara al 65’. Ad andare vicino al goal è stato però la capolista, con il palo preso da Beqiri nei minuti di recupero.

“I miei ragazzi hanno giocato bene”, ha commentato Mirabella “oggi non è mancato assolutamente nulla, tranne il goal”. Assolutamente speculare la visione della società ospite: il direttore sportivo Peppe Puglisi ha sottolineato come le occasioni più pericolose siano state tutte di marca sciclitana.