Successo per l’Ardens Comiso Volley. La formazione Under 14 si laurea campione regionale

0
L’Ardens Comiso alza al cielo il Trofeo di Campioni Regionali

Ennesima perla per la società casmenea dell’Ardens. Nella due giorni di Marsala la compagine giovanile, guidata dalla allenatrice Concetta Marchisciana, consegue il prestigioso successo con delle sfavillanti prestazioni che hanno sorpreso le quotate avversarie del Volley School Marsala, società organizzatrice della manifestazione, della Roomy Catania, una squadra che in pratica era una selezione provinciale visti i tanti prestiti presenti, e del Volley Altofonte.
L’Ardens Comiso si riconferma pertanto per il terzo anno consecutivo la regina incontrastata della categoria giovanile e Concetta Marchisciana indiscussa head-coach più vincente degli ultimi 5 anni dell’intero panorama siciliano.
Le due esaltanti vittorie al tie-break, in semifinale con Marsala ed in finale con Catania, hanno letteralmente mandato in delirio i numerosi supporter che hanno seguito la squadra nel trapanese, cancellando quel piccolo neo della prima giornata di qualificazione (sconfitta con Catania) che molto probabilmente è servita a scuotere le giovani campionesse.
La squadra casmenea sarà presente quindi dal 27 al 31 Maggio alla Finale Nazionale di categoria che si svolgerà nelle Marche e con precisione a Porto San Giorgio.

Queste le parole del Direttore Generale dell’Ardens Comiso Elio Pace:
“Comiso: una piccola città di provincia che si scontra con le grandi città siciliane. Praticamente Davide contro Golia. Ma nel volley giovanile c’è una grande società, l’Ardens, che permette a quella storia di ripetersi spesso. E ogni volta che il fanciullo sconfigge il gigante, anzi nel nostro caso “i giganti” visto che in più molte società si coalizzano per batterla, quella storia dimostra che con l’astuzia, i sacrifici, la forza di volontà, la vittoria può arridere anche ai più piccoli. Grandissime le giocatrici, sontuosa l’allenatrice Marchisciana, inesauribile la dirigenza Ardens! Bravissime campionesse! Ci avete regalato un altro titolo, avete materializzato un altro sogno. La città di Comiso vi ringrazia”.