Morte chiaramontana per meningite, l’Asp 7: “Nessun rischio contagio”

2

L’Azienda Sanitaria di Ragusa manifesta il proprio cordoglio per la morte della paziente di Chiaramonte Gulfi, deceduta sabato scorso.

L’Asp conferma che l’eziologica batterica evidenziata esclude eventuali problemi di contagio per le persone che sono venute a contatto con la paziente.

Questo il comunicato ufficiale dell’Asp 7 di Ragusa in seguito alla morte di una 50enne chiaramontana che è stata ricoverata in ospedale, a Ragusa, per una forma di meningite e che ha perso la vita sabato scorso. Una morte che ha immediatamente allarmato tutte le persone che negli ultimi giorni erano venuti a contatto con la donna. La nota è stata diramata dalla direzione generale dell’azienda sanitaria, proprio per tranquillizzare la cittadinanza sui rischi di contagio. I funerali della donna sono stati celebrati nella giornata odierna.