“Cardiopatia congenita” per il neonato morto. A confermarlo l’autopsia

1

Il neonato morto all’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa dopo la vaccinazione, soffriva di una cardiopatia congenita, della quale durante gli accertamenti sono state trovate tracce evidenti.

Lo ha confermato l’autopsia che è stata eseguita sul piccolo corpicino da parte del dottor Francesco Coco e dal professor Massimo Tirantelli. Il referto completo sarà pronto entro 60 giorni.

In seguito alla denuncia dei genitori sono state avviate le indagini dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Valentina Botti. I militari dell’Arma hanno acquisito la cartella clinica del neonato.

L’inchiesta della Procura e le indagini dei carabinieri sono mirate a stabilire con certezza le cause della morte del bimbo, al fine di far luce su eventuali responsabilità.