Installa il decoder a casa e poi tenta la violenza sessuale, denunciato un tecnico

0

La Polizia di Modica ha individuato e denunciato l’uomo che, alcuni giorni fa, aveva tentato di stuprare una giovane donna del posto. Il molestatore è un tecnico di 45 anni di Ispica, che era stato chiamato a casa per installare un decoder.

I fatti si sono verificati nell’abitazione di un parente della vittima. La donna si era offerta di presenziare ai lavori per verificare che tutto andasse bene, ma, nel momento in cui l’installatore doveva andare via, con una mossa fulminea ha cercato l’approccio fisico, molestandola con palpeggiamenti. Solo la minaccia della donna di chiamare la Polizia ha scongiurato il peggio, e non appena l’uomo è andato via la vittima ha allertato le forze dell’ordine, giunte tempestivamente sul posto per prestare soccorso e  trovando la donna in stato di agitazione e dolorante alla spalla, al punto da dover fare  ricorso alle cure mediche perché strattonata nel tentativo della violenza sessuale.

Gli agenti del Commissariato di Modica dal racconto della vittima e studiando i dati del contratto per l’installazione appena compiuta, da cui si evinceva il nome della ditta per cui lavorava il tecnico, in poche ore sono riusciti a risalire dall’identità del 45enne, che è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.