Operazione ‘Box’. Il Tribunale della Libertà dispone misure più leggere

2

Il Tribunale della Libertà di Catania ha modificato la posizione delle tre persone arrestate dalla Polizia nell’ambito dell’operazione ‘Box’. In carcere erano finiti i due fratelli Michael e Giovanni Consalvo insieme al padre Giacomo.

I magistrati del Tdl hanno disposto la scarcerazione del fratello maggiore, Giovanni, difeso dagli avvocati Saverio La Grua e Alessandro Agnello. La decisione dei giudici è stata presa per carenza di gravi indizi di colpevolezza.

Il Tribunale della Libertà ha disposto i domiciliari per Michael Consalvo che, insieme al padre, era difeso dall’avvocato Giuseppe Di Stefano. Rimane in carcere solo il padre, Giacomo Consalvo.

L’operazione ‘Box’ ha riguardato la produzione, commercializzazione di cassette per prodotti ortofrutticoli con un presunto monopolio al mercato ortofrutticolo di Fanello a Vittoria.

I giudici hanno anche annullato, per il padre Giacomo e per il figlio Michael, l’aggravante del metodo mafioso.