I post con il busto di Mussolini, il Movimento 5 stelle espelle la consigliera Sigona

1

La decisione dei vertici nazionali non è stata ancora data ufficialmente, ma appare ormai certa. 

Il Movimento 5 Stelle di Ragusa, apprese le gravi dichiarazioni della consigliera comunale Gianna Sigona inerenti l’esaltazione dell’ideologia fascista nel rispetto della Costituzione e della Legge Italiana, si dissocia apertamente e condanna tali affermazioni reputandole ancor più gravi per il ruolo istituzionale che la stessa rappresenta”.

La reazione del Movimento, e quindi anche degli eletti, era arrivata in mattinata. 

Il consigliere che su Facebook ha postato le foto del busto del Duce, confermando in un’intervista a Repubblica.it la propria idea, ha scosso non solo Ragusa. 

Dopo la denuncia giornalistica non si era fatta attendere qualche importante presa di posizione, a cominciare dall’ex assessore alla Cultura al Comune di Ragusa, Stefania Campo. Anche il deputato regionale del movimento Cinque stelle, Vanessa Ferreri, ieri sera ha preso le distanze: “Un consigliere comunale del M5S, Gianna Sigona, che su Facebook fa apologia del fascismo, per me può andare a quel paese subito… Mi dissocio fermamente”.

Salvo Dipasquale: “Se qualcuno ha pensato bene di esaltare il fascismo lo può fare liberamente, legge permettendo ma fuori dal Movimento 5 Stelle! Prendo le distanze ad elogi e apprezzamenti fatti dalla Consigliera Gianna Sigona a favore del Fascismo”.

Ora è arrivata anche la nota del Movimento 5 stelle che compattamente prende le distanze.