Comiso, nasce l’albo dei volontari ausiliari del traffico

38

Al via l’istituzione dell’albo del gruppo comunale dei Volontari ausiliari del traffico (VAT). L’ammissione al gruppo di volontari è subordinata alla presentazione di apposita domanda in carta semplice accompagnata da un documento di identità e indirizzata al sindaco, da far pervenire tramite presentazione diretta all’Ufficio protocollo generale del Comune, entro e non oltre le ore 12.00 di venerdì 8 luglio 2016.

La graduatoria, previa verifica dei requisiti, sarà stilata da una commissione di valutazione formata dall’Ufficio personale e dal dirigente della Polizia Municipale sulla base dell’assegnazione di un punteggio per titoli e delle risultanze del colloquio motivazionale.

I candidati ammessi utilmente in graduatoria dovranno, altresì superare il corso di addestramento professionale organizzato dal Comando di Polizia municipale e, previo superamento di quest’ultimo, saranno iscritti all’Albo del Gruppo comunale Volontari ausiliari del traffico.

“La costituzione del gruppo di volontari ausiliari del traffico consentirà al Comando di Polizia municipale di poter contare su un maggiore numero di effettivi in caso di situazioni particolari connesse a problemi di circolazione stradale durante pubbliche manifestazioni o altri eventi – spiega il sindaco Filippo Spataro -. Ciò, in buona misura, è già avvenuto giacché ci si è avvalsi della collaborazione dei volontari della protezione civile comunale e di altre associazioni di volontariato di Comiso. Con l’istituzione dell’albo si dà piena regolamentazione all’attività dei volontari che sarà svolta a titolo gratuito, in collaborazione e sotto le direttive del Comando di Polizia municipale che agisce di concerto col sindaco”.

“Può essere ammesso al gruppo – specifica l’assessore alla Polizia municipale Fabio Fianchino – qualsiasi cittadino maggiorenne di ambo i sessi che oltre a possedere i requisiti di partecipazione al bando, non abbia età superiore a 75 anni. L’impiego di detti volontari sarà limitato a un massimo di 120 giorni continuativi nel corso di ciascun anno per garantirne la turnazione.Per chi lavora sarà destinato a un turno che non interferisca con la sua attività occupazionale. I volontari, inoltre, saranno dotati di specifico vestiario al fine di renderli immediatamente riconoscibili. Ogni volontario avrà garantita un’adeguata copertura assicurativa e un rimborso spese forfettario fino a un massimo di 6,50 euro per interventi che abbiano una durata non inferiore a sei ore. Infine, con l’entrata in servizio dei volontari si avrà un maggiore incremento della sicurezza in prossimità delle scuole perchè essi andranno ad affiancare il personale di polizia municipale in concomitanza dell’orario di entrata e uscita scolastica rendendo più agevoli e sicuri i movimenti degli alunni”.