Vandali devastano il parco ‘San Giuseppe U Timpuni’. Il sindaco: “Imbecilli”

1

“La mamma degli stupidi è sempre incinta. Purtroppo non passa giorno che non lo possiamo constatare con mano. Non troviamo altri modi per definire quegli imbecilli che nella notte tra martedì e mercoledì hanno devastato il parco naturale di S.Giuseppe U Timpuni, i cui lavori di restauro erano terminati solo il giorno prima”.

Inizia così una nota a firma del sindaco Ignazio Abbate e dell’assessore alla Polizia municipale, Pietro Lorefice. 

Avevamo montato i nuovi lampioni, risistemato la pavimentazione, aggiustato le parti in legno dei ponticelli e restaurato i giochi per bambini e gli attrezzi per l’attività fisica degli adulti. In una notte tutto il lavoro è stato spazzato via da questi vandali. Le panchine in pietra sono state spezzate in due, i lampioni sono stati spaccati con delle pietre o dei bastoni. Distrutte le giostre dei bambine, divelte le basole dei percorsi. Questa mattina quando siamo andati a controllare siamo rimasti senza parole. Perché? A cosa servono tutti gli sforzi se poi in una notte tutto quanto di buono fatto viene spazzato? Naturalmente abbiamo presentato subito denuncia contro ignoti presso il Commissariato di Polizia. Siamo fiduciosi che gli inquirenti possano individuare in poco tempo chi si è reso colpevole di questo gesto ignobile.

In questo saranno sicuramente utili le riprese delle telecamere di videosorveglianza che insistono nei pressi del parco. Ci auguriamo che venga dato massimo risalto alla notizia perché bisogna stanare questi personaggi. Se qualcuno ha visto qualcosa o ha il minimo sospetto, lo invitiamo a recarsi presso il Commissariato e portare la propria testimonianza. Per quanto riguarda il futuro del parco, ricominceremo nuovamente, insieme alla Forestale che ne ha la gestione, a lavorare per riportarlo nuovamente in condizioni impeccabili per tutti quelli che ne vogliono godere.

Di sicuro non ci faremo scoraggiare da qualche imbecille”.