Infotourist all’aeroporto, ‘botta e risposta’ tra Comiso e Ragusa

0

Il gruppo consiliare “Insieme” di Ragusa vuole conto e ragione dal sindaco Piccitto sulla mancata adesione allo sportello infotourist presso l’aeroporto di Comiso. Ed è polemica tra i due assessori al turismo dei due comuni.

In una nota della lista civica “Insieme” a firma del consigliere Giorgio Mirabella si legge che l’iniziativa del sindaco di Comiso, Filippo Spataro, è stata lodevole e degna di nota. Il gruppo consiliare ha apprezzato che il primo cittadino kasmeneo abbia invitato tutti i comuni della provincia a co-gestire lo sportello.

Ha apprezzato un po’ meno il fatto che proprio Ragusa, capoluogo della provincia non sia presente. “Crediamo che l’aeroporto di Comiso sia una vera risorsa per il turismo della nostra provincia ed il servizio di infoturist sia qualcosa di basilare. Soprattutto in un aeroscalo dove si stanno incrementando le attività. Ricordo – aggiunge Mirabella – gli accordi ultimi che si sono fatti grazie al Distretto Turistico degli Iblei presieduto da Giovanni Occhipinti per i voli charter della Polonia e dell’Inghilterra per il 2017 e quelli che già ci sono nel 2016 con la Francia. Come gruppo Insieme chiediamo all’Amministrazione Comunale di Ragusa di collaborare con il comune di Comiso per un altro servizio importante per l’aeroporto. Se l’Amministrazione dovesse decidere per il no almeno abbia il garbo di rispondere”.

Contattata, l’assessore al turismo di Ragusa, Nella Disca, ha dichiarato: “Con il Comune di Comiso avevamo già concordato che avremmo messo a disposizione il nostro materiale informativo: depliant, mappe. Siamo rimasti che sarebbero venuti a prenderlo, ma ancora questo non è avvenuto. Sulla presenza di nostro personale all’infoturist non se n’è mai parlato”.

Immediata la replica dell’assessore al turismo di Comiso, Sandra Sanfilippo: “ Nella riunione tenutasi tra tutti i sindaci della provincia, non ricordo di avere incontrato l’assessore Disca, bensì l’assessore Martorana che ci ha spiegato di non avere la disponibilità per impegnare del personale presso l’infotourist. Ha però garantito l’invio di materiale divulgativo e promozionale del comune di Ragusa. Prima dell’inaugurazione dello sportello, abbiamo inviato una mail a tutti i comuni, specificatamente agli uffici turistici, per sollecitare l’invio del materiale. Ma tant’è che i comuni di Vittoria, Chiaramonte, Giarratana e Monterosso hanno provveduto immediatamente ad inviarcelo. Non capisco perché avremmo dovuto prelevare noi quello di Ragusa. In fondo è interesse di Ragusa essere presente almeno con depliant e mappe della città e delle frazioni balneari”.