Un altro ‘colpo’ nella zona di Fortugno: azienda agricola presa di mira dai ladri

0

Trenta quintali di mangime, latte, formaggio, salami, conigli, cipolle. I ladri sono entrati nell’azienda agricola e hanno messo ko un cane da guardia, lo hanno preso a bastonate.

L’allarme furti non cessa nelle zone comprese tra le contrade Fortugno, Fortugnello, Puntarazzi, Pizzillo, Poggio del Sole. L’ultima in ordine di tempo ha colpito un’azienda agricola di Fortugno. Negli ultimi mesi i ‘colpi’ sono stati una trentina, forse quaranta. I residenti da diverse settimane monitorano la situazione: hanno formato un comitato con un centinaio di famiglie aderenti.

Hanno inviato una serie di lettere-appello alle Istituzioni, dalla Prefettura al Comune. Potenziamento dell’illuminazione pubblica, creazione di un sistema di videosorveglianza, potenziamento dei controlli.

Queste le richieste avanzate, anche se ancora non c’è stata una risposta dai responsabili istituzionali.

“Le forze dell’ordine fanno il possibile – spiegano i residenti -. Arrivano tempestivamente in caso di richiesta di aiuto, le pattuglie passano anche quando possono per controllare la zona. Ma è chiaro che occorre un intervento anche da parte delle Istituzioni perchè l’emergenza furti è continua”.

Tra i residenti la preoccupazione è forte. “Oltre al danno dei furti – spiegano – c’è la grande preoccupazione di trovarsi in casa i malviventi. Ad alcuni di noi è successo, e ovviamente siamo profondamente preoccupati”.

Tra le tante famiglie delle contrade è nato uno spirito di grande solidarietà: “In qualche modo sentiamo come nostre le case degli altri, nel senso che se sentiamo un rumore strano, vediamo persone sospette, cerchiamo di passare la voce, chiamo le Forze dell’ordine. Questa coesione è importante, e si rafforzerà sempre di più. Ma l’aiuto delle Istituzioni non può mancare”.

I residenti delle contrade stanno studiando anche una possibilità di ‘presidio’ del territorio autotassandosi. Anche se questa, ovviamente, non può essere la soluzione definitiva, che passa da un più efficace sistema di controllo del territorio. Soprattutto in questa estate numerose sono state le segnalazioni di furti non solo in queste zone. Ladri sempre più agguerriti che, noncuranti della presenza di gente in casa, entrano dentro arraffano quanto possono. Un’escalation criminale che inquieta non poco la gente.

[Fonte Giornale di Sicilia]