Montalbano, il dottor Pasquano e i dolci siciliani che incantano

516
Foto tratta dalla pagina FB Il Commissario Montalbano

montalbano3 È tornato Montalbano e, come sempre, ha conquistato il pubblico. Lo dimostra il 40 % di share registrato.

Non ha deluso, nè per la trama, che scava nel fondo dell’animo umano con le sue contraddizioni,  i segreti e alle volte gli orrori. E neanche per la squadra, un Mimì sempre ‘facilone’, un Fazio affidabile e un Catarella spassoso.

E questa volta c’è anche ampio spazio agli attori del territorio.

Un irriverente e per questo molto divertente Marcello Perracchio, che nelle scene che lo vedono protagonista è ‘circondato’ dalla bontà dei dolci siciliani.
I cannoli nella prima scena, la cui ‘estatica’ degustazione viene interrotta dal commissario: “Lei si sta rimminchionendo!” dirà infatti il dottor Pasquano stizzito a Montalbano. E poi nel terrazzo di casa sua quando è circondato da ogni genere di dolcezza, degno delle migliori pasticcerie sicule, ancora una volta interrotto dal commissario, in uno dei momenti più essenziali, la colazione: “io la maledico per l’eternità!” , e anche qui il goliardico ‘scontro’ con Montalbano è servito.
Ma è anche il personaggio che dà la giusta chiave di lettura alle indagini, in un’inchiesta difficile e che alla fine lascia tutti basiti di fronte alla verità, ma con quella delicatezza di non voler giudicare. È Pasquano che per primo insinua il dubbio che siano state due le persone a uccidere il ragionier Cosimo Barletta e poi è sempre il medico legale a fornirgli le giuste indicazioni sul veleno usato come arma del delitto.

alice canzonieri - montalbanoSpazio anche ad Alice Canzonieri, la giovane attrice ragusana, che aveva inaugurato la sua collaborazione con lo scrittore che ha dato i natali a Montalbano, nella mini fiction de ‘Le donne di Camilleri’. Ruolo completamente diverso questa volta, ma altrettanto convincente.
E ovviamente l’inarrestabile Catarella senza il quale il commissariato di Vigata non potrebbe essere lo stesso.

E come in ogni episodio della fortuna serie di Rai 1, non sono mancate le tradizionali inquadrature, dell’alba e tramonto sul mare, della tradizionale nuotata del commissario nel mare di Punta Secca, ai pasti con ‘vista mare’.

E poi tante le bellezze femminili dai tratti prettamente siciliani, more, sensuali, affascinanti e misteriose,  contrapposte alla bionda, elegante e filiforme Livia.