Celebrata la festa della Polizia di Stato. In piazza pure il cane che fiuta gli esplosivi

13

 

È stata celebrata anche a Ragusa la festa della Polizia di Stato. 

La cerimonia ha avuto inizio con la deposizione di una corona sul cippo dei Caduti della Polizia di Stato posto davanti alla Questura: il Questore, insieme al Prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi e a una rappresentanza dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato, hanno voluto porgere un omaggio deferente a quanti hanno compiuto il Loro dovere fino all’estremo sacrificio della vita.

Successivamente, in Piazza Giacomo Matteotti, alla presenza di tutte le Autorità intervenute il Questore Giuseppe Gammino ha consegnato le ricompense al personale che, nel corso dell’anno, si è messo in luce per le proprie doti professionali e per lo spirito di sacrificio.

Quest’anno, oltre alle volanti e alle motovolanti, sono stati schierati, ‘Iocco’, un bellissimo labrador nero di quattro anni adibito al servizio antiesplosivo, accompagnato dal suo conduttore e due imponenti cavalli, in rappresentanza del Reparto Cinofili e del Reparto a Cavallo della Polizia di Stato di Catania.

L’evento è stato allietato da 43 piccoli cantori del coro “Mariele Ventre”, diretto dalla maestra Giovanna Guastella.