Cadavere col cranio sfondato: il ritrovamento nelle campagne di Vittoria

13
Immagine di repertorio

Comincia ad essere sempre più evidente che il tunisino 47enne ritrovato stamani da una coppia di romeni, sia stato ucciso.

A seguire le indagini i carabinieri che non escludono si sia trattato di un gesto d’impeto probabilmente sopraggiunto al termine di un violento alterco con chi poi avrebbe colpito con un coltello o comunque un oggetto contundente.

Infatti sul corpo sono state trovate delle ferite sparse sul busto ed anche una più evidente sul cranio.

Non si escluderebbe infine che il luogo del violento scontro poi culminato in omicidio sia avvenuto in altro luogo e poi il corpo del tunisino sia stato trascinato dove stamani è stato rinvenuto da un uomo e una donna di nazionalità romena in cerca, in quella zona di campagna, di arbusti. Sono stati loro a chiedere l’immediato intervento dei militanti dell’arma che stanno lavorando per far luce sul delitto e per rintracciare i familiari della vittima.