Maltese, il comisano Mattia Dicara sarà il commissario da giovane

20

Ha sedici anni e studia elettrotecnica presso l’Istituto Tecnico Industriale di Ragusa. Stiamo parlando di Mattia Dicara il giovane comisano che vedremo recitare nella fiction televisiva in onda su Rai Uno a partire da lunedì 8 maggio, “Maltese – Il romanzo del Commissario”.

La fiction vede come protagonista l’attore Kim Rossi Stuart nei panni del commissario, per la regia di Gianluca Maria Tavarelli.

Mattia interpreterà il commissario da giovane. Il regista lo ha scelto infatti, oltre che per la disinvoltura dimostrata durante il provino, nonostante fosse la sua prima esperienza di recitazione, anche per la notevole somiglianza con Stuart da adolescente.

Prima esperienza dicevamo, perchè Mattia nonostante la bravura dimostrata, stava inseguendo il sogno della moda, per questo da qualche anno è iscritto all’agenzia romana ‘Bulli e Pupe’.

Ma si sa – ci spiega la mamma Donatella, che da sempre segue il figlio nelle sue avventure – vivere così lontani dalle città dove i provini si svolgono, purtroppo non aiuta le carriere”.

Scritturato dopo un casting sostenuto a Catania nel dicembre del 2015, Mattia ha girato ben otto scene dal marzo al luglio dell’anno scorso, e in due di esse il copione ha previsto un’articolata parte recitata. Proprio per questo è stato seguito dall’attore ragusano Massimo Leggio.

Un mondo completamente nuovo per Mattia dunque, che  un aneddoto vuole raccontarcelo:

Per una scena mi sono dovuto tuffare in mare da 5 metri di altezza e nonostante fosse luglio l’acqua era davvero molto fredda. Ricordo ancora perfettamente la sensazione di quando il mio corpo ha toccato l’acqua”.

E se gli viene chiesto del futuro, nonostante la giovane età, Mattia si rivela molto maturo e con i piedi ben ancorati a terra: “Non coltivo chissà quali speranze. Ma posso dire che il mondo del cinema mi è piaciuto molto. Scoprire cosa si vive dietro una telecamera è stata comunque un’esperienza di vita

Anche il sindaco di comiso, Filippo Spataro ha voluto fare il proprio augurio al giovane Mattia

“Conosco la famiglia, soprattutto la mamma Donatella  e fa piacere che un giovane concittadino sia stato prescelto per il cast di una miniserie televisiva così importante. Auguro a Mattia di completare gli studi e di seguire le orme di altri illustri comisani come Salvatore Adamo e Biagio Pelligra che, hanno dato lustro alla nostra città nel campo dello spettacolo e del cinema”.