Volontariato, a Modica incontri brevi e con più possibilità per iniziare

59

Un breve momento per avviarsi nel volontariato viene proposto a Modica dalla Caritas diocesana, in quattro sedi e orari diversi in modo da poter scegliere luogo e ora più convenienti. Il primo appuntamento è in programma per domenica 14 maggio, dalle 16,30 alle 20, al salone del ‘Boccone del povero’. Sono molte le esperienze di volontariato che sono nate in questi anni a Modica: dalla ‘Casa don Puglisi’ a ‘Crisci ranni’, dai ‘Piccoli fratelli’ al volontariato con gli anziani (soprattutto al ‘Boccone del povero’) o con gli ammalati in ospedale. Dalle scuole di italiano per immigrati ai percorsi di accompagnamento del Centro di ascolto.

«Volontariato – spiega Maurilio Assenza, direttore della Caritas diocesana di Noto – è un impegno gratuito nel senso profondo: perché lo si percepisce come un dono che si fa, ma anzitutto si riceve, perché non c’è compenso, perché non si pensa al risultato o al successo ma solo all’amore che accompagna comunque. Evitando protagonismi e per questo pensandosi come un coro in cui ognuno fa la sua parte consapevole di doni diversi. Ed ancora: non è eroismo, ma nemmeno euforia. Si tratta di impegni, anche piccoli, ma costanti. Come amava dire don Puglisi: tenerezza e fedeltà da soli scadono nel sentimentalismo e nella rigidità, insieme si completano e generano costanza. E, ancora, volontariato è cambiare il mondo dal basso, a partire da se stessi ma pensando alla città, una città giusta e fraterna. Abbiamo colto un desiderio diffuso di bene nella nostra città soprattutto nei grandi processi corali del presepe della città e di ‘Crisci ranni’, abbiamo anche compreso che a volte non si inizia perché il primo passo non sempre è facile. Per questo – conclude Assenza – abbiamo pensato di offrire la possibilità di un’introduzione al volontariato con un momento intenso ma breve e con la disponibilità ad accompagnare chi inizia questo cammino. Abbiamo pensato a offrire più luoghi e orari per dare a tutti la possibilità di scegliere quelli più convenienti».

Una seconda ‘possibilità’ sarà data nei giorni 16 e 17 maggio: dalle 18 alle 20, nel salone della chiesa di San Giovanni a Modica Alta, dalle 19,30 alle 21 nel salone della chiesa della Madonna delle lacrime e dalle 20,30 alle 22 a ‘Crisci ranni’.