‘Una voce nella tempesta’ il film del regista vittoriese Peppino Orecchia

20

Sta ottenendo tanti consensi il nuovo lavoro del regista vittoriese Peppino Orecchia dal titolo ‘Una voce nella tempesta’. Un film che come i precedenti lavori di Orecchia, tratta un tema religioso.

Noi lo abbiamo intervistato alla vigilia della proiezione del film a Lentini, in programma venerdì 26 maggio.

Un film che racconta le vicende di una coppia che sta affrontato un momento difficile all’interno della vita matrimoniale,  e che ha registrato sold out per ben due volte. Cosa ha generato tale successo?
Senza dubbio l’aver raccontato una storia vera ha creato tanto entusiasmo. E il fatto che la storia narrata mi riguardi personalmente, come spiegato nel film, è stato un valore aggiunto.

Essere un regista non è certamente una professione che si improvvisa, quale il percorso che ti ha portato fino a ‘Una voce nella tempesta’?
Come in ogni ambito, bisogna avere la passione, perchè senza di essa non si potrebbe intraprendere nessun tipo di lavoro artistico. Ho avuto la spinta a creare un qualcosa di serio, dopo aver notato questa mia abilità sia come operatore video, sia come montaggio, cimentandomi con piccoli filmati comici realizzati in famiglia.

Un film che parla soprattutto ai giovani, quale il messaggio che vuoi trasmettere?
Seguo da 9 anni un percorso di fede e ho ormai la consapevolezza di ciò che il mondo offre. Ho sentito fortemente  dentro me, questa grande voglia di trasmettere messaggi di speranza, di pace e soprattutto, che nella vita non c’è solo ciò che vediamo, ma esiste anche qualcosa e qualcuno che non vediamo, che è pronto a tirarci fuori da ogni problema.

Una pellicola girata interamente nel territorio vittoriese con attori del sud est siciliano.
Aver girato tutto il film nel nostro territorio ha destato, senza dubbio, ancor più curiosità, soprattutto nel pubblico vittoriese, e penso che questo abbia contribuito a valorizzare il nostro progetto.

Quali le prossime tappe della proiezione e cosa c’è nel futuro di ‘Una voce nella tempesta’ e del suo regista?
Le prossime tappe saranno Lentini e Palermo, perchè alcuni fratelli delle diverse comunità si stanno interessando, per poter divulgare il film, dato che il messaggio è di forte impatto spirituale. E per quanto riguarda “Una voce nella tempesta” si pensa già a un probabile continuo. Anche se è ancora da valutare. Per quanto mi riguarda, ho affidato tutto nelle mani di Dio, rimango fermo nella mia umiltà, e tutto ciò che verrà sarà solo per la sua gloria.