È morto fra Silvestro Castilletti, il più anziano missionario ragusano

18

È morto in Brasile, all’età di 98 anni, fra Silvestro Castilletti, frate cappuccino di origini ragusane che ha speso tutta la sua vita nella missione in Brasile, dove è rimasto per ben 71 anni.

Faceva parte della Provincia Religiosa di Rio de Janeiro e Spirito Santo.

Fra Silvestro era l’ultimo dei dodici missionari italiani ancora in Brasile. Era anche il più anziano missionario ragusano.

Era nato il 22 marzo 1919, facendo poi la professione religiosa il 6 settembre del 1936. Il 20 giugno del 1943 era stato ordinato sacerdote.

Nella pagina dedicata ai missionari iblei, il frate raccontava alcuni anni fa:Fui ordinato sacerdote a Sortino nel 1943 e poi nel 1946 sono partito con dodici confratelli per la missione del Brasile a Itanbacurì a 700 Km da Rio. Itanbacurì è un paese di montagna e vi vivono molti poveri; fu fondata nel centro della foresta dai Padri Cappuccini P. Serafino da Gorizia e P. Angelo da Sassoferrato per evangelizzare gli indios. La città si trova nello stato di Minas Gerais, uno stato grande come due volte l’Italia”.

Oggi viene celebrata una messa in suffragio di frate Silvestro nella parrocchia della Sacra Famiglia, a Ragusa.