‘Eredità pesanti’, il Comune di Ragusa dovrà pagare oltre un milione a SiSosta

46
Immagine di repertorio

Oltre un milione di euro alla società SiSosta come compensazione per equilibrare il piano economico e finanziario relativo alla concessione sui parcheggi multipiano nel centro storico di Ragusa superiore. Questo quanto stanziato dalla giunta presieduta dal sindaco Federico Piccitto con delibera che risale allo scorso 10 di agosto.

Nella corposa relazione, redatta dal dirigente del settore Programmazione opere pubbliche, l’ingegnere Michele Scarpulla, si legge che la mossa di Palazzo dell’Aquila fa parte di un accordo concordato con la ditta catanese al termine di una lunghissima interlocuzione, terminata lo scorso  mese di aprile. “Le parti – è scritto nel documento visibile online sul sito dell’ente comunale – hanno concordato definitivamente sulla proposta di riequilibrio con l’erogazione di un contributo in denaro alla data di avvio della concessione che, riportato all’attualità, ammonta a 1 milione e 83 mila euro”. 

La questione ha radici datate, al centro della controversia una convenzione sottoscritta a Palazzo dell’Aquila nel febbraio del 2009 per la gestione dei tre parcheggi interrati, e trovava il principale motivo del contendere sui ritardi della consegna del parcheggio di piazza del Popolo. La struttura a ridosso della stazione dei treni, inoltre, risultò fortemente ridotta rispetto ai progetti iniziali, di circa della metà dei parcheggi. “I ritardi dell’avvio della gestione dei parcheggi e la ridotta capacita di parcamento del parcheggio Stazione hanno comportato, assieme ad altre circostanze, un minore flusso di cassa rispetto alle previsioni del Piano economico e finanziario per cui, tra la fine del 2014 ed il 2015, la concessionaria ha messo in mora l’amministrazione di Palazzo dell’Aquila richiedendo una revisione del piano e un corrispettivo finanziario per ripianare le perdite”. Nella delibera si legge anche che è stata unificata la scadenza delle concessioni dei tre parcheggi, a maggio del 2046. Oltre alla compensazione economica, alla SiSosta viene concessa la gestione a pagamento di 68 stalli di sosta nelle aree confinanti i parcheggi nonché di abilitare, a richiesta della concessionaria, il personale per le attività di ausiliario del traffico secondo le vigenti normative del settore.

In sintesi sono questi i termini dell’accordo che dovrebbe dirimere finalmente il contenzioso che ha alzato polveroni anche durante la sindacatura Piccitto. Frequenti in consiglio comunale gli interventi degli esponenti delle opposizioni, in particolare modo dei consiglieri appartenenti al movimento civico Insieme pronti anche a presentare interrogazioni ed a sottolineare la lentezza con la quale l’amministrazione pentastallata di stava muovendo. La questione, prima seguita dall’allora assessore ai Lavori pubblici Salvo Corallo, era stata passata per volontà del primo cittadino nelle mani dell’assessore al Bilancio, Stefano Martorana il quale ha seguito e definito gli ultimi passaggi. L’ingente somma deliberata come compensazione, che andrà nelle casse della SiSosta spa, proviene da un determinato capitolo del bilancio comunale di previsione 2017.

[Fonte La Sicilia]