Segano le sbarre del carcere e fuggono, due sono vittoriesi

30
Immagine di repertorio

Tre detenuti sono evasi, nella notte, dal carcere dell’isola di Favignana, pare dopo aver segato le sbarre.

Si tratta di un ergastolano di Pachino e di due vittoriesi: Giuseppe Scardino e Massimo Mangione si trovavano in carcere per scontare una lunga pena: sarebbero usciti nel 2032 il primo e nel 2037 il secondo.

I tre dopo aver segato le sbarre sono saliti sul tetto del reparto e con delle lenzuola a mo’ di fune, si sono lanciati sul muro di cinta. Poi, sempre con le stesse lenzuola, si sono calati sulla strada, come riporta l’Ansa. 

I tre potrebbero ancora trovarsi sull’isola, viste le difficili condizioni meteo marine.

I due erano stati condannati perché ritenuti responsabili di una sparatoria avvenuta il 15 agosto del 2007 in via Messina, a Scoglitti.