Lo sport contro ogni ‘barriera’. Al via campionato di basket in carrozzina

18

Lo sport: un linguaggio universale che unisce le persone, senza alcuna distinzione, e che permette di superare le barriere personali. Questo il segnale partito stamane dal Palaminardi di Ragusa, dall’iniziativa che si è svolta in occasione della giornata mondiale della disabilità – che viene celebrata il 3 dicembre dall’Inail di Ragusa, l’Associazione “Oltre l’Ostacolo”, la Cooperativa “Esistere” le Associazioni “I Petali del Cuore” di Ragusa e l’Osservatorio Civico – e che è stata dedicata allo sport paralimpico per volere della stessa Inail di Ragusa, nella persona della dottoressa Francesca Mangiapane, in collaborazione con il Delegato provinciale Cip Elio Sortino e il delegato provinciale del Coni Gianstefano Passalacqua.

Diversi i momenti di confronto, fuori e dentro il campo. In particolare Pippo Carrubba, infortunato Inail, medaglia d’oro di tiro con l’arco alle olimpiadi Sidney 2000, Antonio Carnazza per la scherma non vedenti e Leonardo Napolitano per la scherma in carrozzina hanno portato la loro testimonianza, parlando di come proprio attraverso lo sport hanno ritrovato la propria ragione di vita. Presente il vicesindaco di Ragusa, Massimo Iannucci nonché il prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi. C’è stato molto spazio anche allo sport giocato, con confronti in diverse attività come il tennis tavolo, il badminton, il tiro con l’arco, la scherma ed il judo che ha visto il coinvolgimento degli alunni dell’istituto Ferraris di Ragusa, accompagnati dai relativi docenti.

La manifestazione si è conclusa con l’esibizione della squadra di basket in carrozzina, targata Inail e Passalacqua Ragusa ed allenata da Svetlana Kuznetsova, terminata 10-10 tra gli applausi del pubblico presente. Squadra che, novità assoluta per il territorio ibleo ufficialmente inizierà il campionato di serie B domani, il 2 dicembre alle 16 al Palaminardi di Ragusa. Il roster è composto da giocatori del territorio ibleo, tra Modica, Ragusa e Vittoria, tutti amanti dello sport con la palla a spicchi anche se alla prima esperienza nel basket in carrozzina. “Sarà la nostra partita d’esordio e ce la metteremo tutta – ha spiegato il capitano, Carmelo Floridia -. Sappiamo che Reggio Calabria è una squadra forte, già da due anni lotta per la promozione in massima serie. C’è entusiasmo nello spogliatoio e c’è tanta voglia di fare bene per l’intero campionato. Ognuno di noi porta negli occhi la giusta grinta e voglia di cominciare questa avventura”.