Oggi pomeriggio l’ultimo saluto a Carla Barone

4208

Oggi pomeriggio, alle 16.30, nella chiesa dei Santi Apostoli di Comiso, l’ultimo saluto a Carla Barone, la 25enne morta nel drammatico incidente del lunedì di Pasquetta all’altezza della rotatoria realizzata lungo la SP 63 che collega Marina di Ragusa a Donnalucata.

Nello scontro, nel quale non sono rimasti coinvolti altri mezzi, è rimasto ferito anche il fidanzato della vittima, che guidava la moto e che, trasferito al Civile di Ragusa, è stato giudicato guaribile in 40 giorni. Gli sfortunati ragazzi indossavano regolarmente il casco, ma l’urto è stato troppo violento. La salma di Carla, neo laureata con 110 e lode, è stata riconsegnata alla famiglia dopo un passaggio dall’obitorio del cimitero di Marina di Ragusa. Nelle ultime ore migliaia di amici e familiari hanno reso omaggio a questa ragazza dal sorriso contagioso; nel pomeriggio, come detto, le esequie.

Ed intanto si moltiplicano le prese di posizione e le polemiche su quella rotatoria. Una rotatoria inaugurata circa un anno fa in un rettilineo, con l’obiettivo di rallentare la velocità, ma che ha sortito l’effetto contrario. Prima non si verificavano quasi mai incidenti in quel tratto, da allora si sono moltiplicati. Per alcuni non è stata realizzata bene, non è neanche rialzata e ben visibile, per altri è al buio e totalmente inutile. Da più parti se ne chiede la rimozione, e Antonello Firullo, che per tanti anni ha gestito un locale in quella zona e sta adesso per inaugurarne uno nuovo, ha presentato un esposto al Questore di Ragusa, al Procuratore e al Presidente della Regione.