Semina il panico in un bar di Scicli: arrestato dai Carabinieri

682
Immagine di repertorio

I Carabinieri di Modica hanno tratto in arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, minacce e lesioni personali, Salem Chtir, 41 anni, tunisino, residente a Scicli.

La scorsa notte l’uomo, in preda ad evidenti alterazioni dell’umore e della psiche, ha iniziato a minacciare il titolare di un bar della centralissima via Mormino Penna, e si è rifiutato di andarsene quando il locale doveva chiudere. Un minorenne ha cercato di convincere l’uomo ubriaco ad allontanarsi e a non infastidire la propria sorella, ma è stato a sua volta aggredito dall’uomo che gli ha chiuso una mano nella porta d’ingresso, procurandogli una lesione guaribile in 10 giorni. E’ stato allora chiesto l’aiuto dei militari dell’Arma, che hanno fermato il tunisino ma non prima di aver ricevuto minacce di morte e un calcio alla gamba. Al termine dell’ammanettamento e dell’identificazione, il tunisino è stato tratto in arresto e posto ai domiciliari in attesa di giudizio.